DOMENICA RIAPRE AI FEDELI LA CHIESA DI REGINA PACIS

Chiesa Regina PacisDopo diversi mesi di chiusura per lavori di adeguamento riapre i battenti con la solenne celebrazione in programma domenica prossima. I fedeli troveranno finalmente l’aula sacra sistemata con il nuovo impianto di riscaldamento sotto traccia, per realizzare il quale è stato necessario provvedere al rifacimento del pavimento, rialzato rispetto al precedente; con l’occasione, si è anche provveduto a una risistemazione dello spazio del presbiterio, con il nuovo altare – ricavato utilizzando la base di quello preesistente, opportunamente adeguata, e con una nuova mensa – collocato in posizione più avanzata.

Ancora in fase di realizzazione, invece, il nuovo ambone per la proclamazione della parola di Dio, cui sta lavorando un artista esperto in sculture sacre: sarà pronto per Natale (per il momento ne verrà collocato uno provvisorio).

Sarà il vescovo di Rieti, Mons. Delio Lucarelli, a presiedere la ricca liturgia durante la quale avverrà la consacrazione della mensa d’altare, e al contempo la dedicazione ufficiale definitiva della chiesa nella sua interezza, visto che a suo tempo (correva l’anno 1963) era stata soltanto benedetta e non consacrata con l’unzione crismale. La solenne Messa di dedicazione, con lo svolgimento dei ricchi e suggestivi riti che prevedono, tra l’altro, l’unzione col sacro crisma della mensa d’altare e delle pareti, si svolgerà nella chiesa di piazza Matteocci alle 10.30 del primo novembre.

In preparazione all’evento, la parrocchia vivrà un triduo di riflessione, nei giorni 29, 30 e 31 ottobre, nell’aula liturgica presso l’ex teatrino che provvisoriamente funge da chiesa: giovedì e venerdì, dopo il Rosario e la Messa feriale, alle 18.30 il parroco don Fabrizio Borrello animerà una “lectio divina” sul significato teologico-spirituale della chiesa e dell’altare, meditando sui temi “Il nuovo tempio” (giovedì 29) e “L’altare: ara e mensa” (venerdì 30); sabato 31, alle 18 la Messa festiva della solennità di Ognissanti con riflessione sul tema “Pietre vive e sante per la costruzione di un edificio spirituale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here