MOLTI COMUNI FUORI DAL DIGITALE TERRESTRE

Digitale terrestreIl presidente della Provincia di Rieti, Fabio Melilli, questa mattina ha incontrato a Palazzo Dosi, l’amministratore delegato Rai Way, Stefano Ciccotti, e il responsabile del Digitale terrestre Rai, Luca Balestrieri, per discutere delle problematiche connesse al passaggio delle trasmissioni televisive dall’analogico al digitale.

L’incontro si è reso necessario per studiare le azioni da mettere in campo al fine di evitare disagi ai cittadini della provincia di Rieti che tra il 16 e il 30 novembre prossimo, periodo in cui è previsto lo switch-off nel Lazio, non potranno più vedere le normali trasmissioni televisive poiché residenti in zone non coperte da segnali ufficiali sui canali assegnati alle emittenti aventi diritto.
A tal proposito l’Amministrazione provinciale si è detta disponibile a svolgere un ruolo di coordinamento e, ove fosse necessario, anche intervenire con risorse proprie per far sì che il passaggio al digitale terrestre avvenga in modo indolore anche in quelle zone dove attualmente le trasmissioni in analogico sono garantite da canali autorizzati ai Comuni e alle Comunità montane dal Ministero delle Comunicazioni e che non potranno accedere al digitale terrestre.

Per questo motivo il presidente Melilli ha concordato di incontrare insieme a Ciccotti e Balestrieri, martedì 27 ottobre alle ore 18 a Palazzo Dosi, i sindaci dei Comuni della provincia di Rieti interessati da tale problematica per pianificare le azioni idonee da porre in essere.
Durante la riunione di questa mattina è stato rilevato che i Comuni o parti di essi che non saranno serviti dal digitale terrestre sono i seguenti: Leonessa, Petrella Salto, Borgorose, Cittaducale, Cantalice, Castel Sant’Angelo, Colle di Tora, Posta, Concerviano, Varco Sabino, Pescorocchiano, Micigliano, Monte San Giovanni, Poggio Moiano, Pozzaglia Sabina, Amatrice, Rivodutri, Antrodoco,Contigliano, Borgovelino e Accumoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here