CGIL-CISL-UIL: “E’ il momento delle risposte per il nostro territorio!”

“In sede di riunione con gli Assessori della Regione Lazio, Claudio Di Berardino e Giampaolo Manzella, finalizzata alla verifica del Patto per la ricostruzione e lo sviluppo delle aree colpite dal sisma nel reatino, CGIL CISL e UIL hanno fortemente ribadito alcune priorità, fondamentali a ridare connotati di sviluppo vero e condiviso per il territorio della Provincia di Rieti.

Anzitutto, l’immediata definizione con ANAS della conclusione delle infrastrutture viarie Rieti-Torano e Svincolo Micigliano, incompiute da tempo, nonché la fissazione dell’inizio degli interventi lungo la via Salaria per Roma, nel tratto Rieti – Passo Corese.

A seguire, la necessità di rafforzare la tratta ferroviaria Rieti-Terni-Orte-Roma, attraverso l’acquisto degli annunciati treni bimodali e la completa elettrificazione dei tratti interessati della linea in questione.

Inoltre, l’esigenza di dover agire fortemente nei confronti del Governo centrale per una completa attuazione di tutto ciò che è ricompreso nel patto per lo sviluppo e di competenza proprio del Governo stesso. Ciò, senza dimenticare la richiesta per parimenti ottenere una serie di ammortizzatori sociali e politiche attive per l’intero territorio provinciale: dalla ridefinizione della cd zona franca urbana, al miglioramento delle strutture sanitarie e dei servizi connessi (non dimenticando gli interventi sull’Ospedale San Camillo de Lellis e la ricostruzione del Grifoni di Amatrice), all’attuazione di strumenti atti a veicolare nuovi e duraturi investimenti industriali che facciano uscire dall’isolamento soprattutto il Comune capoluogo.

CGIL CISL e UIL hanno preso positivamente atto degli impegni assunti dalla Regione Lazio circa la prossima sottoscrizione con Trenitalia dell’accordo per acquistare treni bimodali sulla tratta Rieti-Terni-Orte-Roma e la richiesta ai comuni di Rieti e Cittaducale per definire entro brevissimo tempo il percorso definitivo dell’ultimo tratto della superstrada Rieti-Torano.

Incalzeranno, tuttavia, la stessa Regione Lazio affinchè, in sede degli annunciati incontri specifici con Anas, si addivenga alla conclusione dei lavori allo svincolo di Micigliano e alla definizione dell’inizio degli interventi sulla Salaria per Roma, non dimenticando una condivisa unità d’intenti per chiedere, tutti insieme – Regione Lazio, Comuni, Organizzazioni Sindacali e di comparto produttivo – e con forza, al Governo,  di mantenere gli impegni assunti sul complesso delle infrastrutture e sull’ampliamento della banda larga.”

Walter Filippi CGIL RIETI ROMA EVA
Paolo Bianchetti CISL ROMA CAPITALE E RIETI
Alberto Paolucci UIL RIETI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here