TERZA SCONFITTA CONSECUTIVA PER A RUOTA LIBERA

A Ruota LiberaTerza partita del campionato e terza sconfitta consecutiva per la squadra di basket in carrozzina A Ruota Libera Solsonica Rieti. Il match casalingo contro la Special Siemens Bergamo finisce 45-65, con i reatini molto imprecisi in attacco (19/27) che alla lunga pagano le percentuali disastrose al tiro del primo tempo (6/35).

Parte male A Ruota Libera Solsonica Rieti che in meno di 5’ si ritrova subito sotto di 10(2-12). Il problema principale per la squadra di coach De Pieri è ancora una volta l’attacco: tanti gli errori al tiro dei padroni di casa. La casella delle percentuali parla chiaro: 2/12 la statistica del primo quarto.
Coach De Pieri prova allora a ruotare i suoi, ma il risultato non cambia.
E’ una serata da dimenticare per Beltrame e compagni che chiudono il primo quarto con un passivo di 15 punti (5-20).
Per Bergamo, già superiore sulla carta, la trasferta a Rieti si trasforma in una vera e propria passeggiata. Rieti lotta e combatte sotto canestro, ma il divario accumulato nel primo tempo è difficile da riagguantare, soprattutto con delle percentuali al tiro che continuano a non migliorare. I padroni di casa sbagliano anche le conclusioni più semplici e il vantaggio della Special Siemens raggiunge quota 19 punti alla fine del primo tempo (13-32), con un dominio anche sotto canestro (9-31).
Grazie ad uno scatenato Demirovic (32punti e 21rimbalzi) Bergamo prova ad imporsi anche nel terzo quarto ma Robins non ci sta e decide di salire in cattedra. In campo è un assolo dell’australiano: 17 punti, 3 falli subiti, 2 palle recuperate. A Ruota Libera recupera e torna sotto di13 (21-34). Tanto che coach Trombolini è costretto a chiamare time out. 
Ma le energie spese nei primi due quarti, passati a rincorrere, si fanno sentire: Rieti commette diverse ingenuità in difesa lasciando spesso Demirovic libero sotto canestro.
E così anche se Rieti vince il terzo quarto (21-18) la Special Siemens torna di nuovo a +16 (34-50).
 
Nonostante gli sforzi di Robins (28 punti in due quarti per lui), che si concede anche tre tiri dall’arco (3/3) e quelli del resto della squadra, che sale d’intensità in difesa , l’ultimo quarto non lascia speranze per recuperare un margine così grande.
 
“Una bella reazione di carattere oltre che tecnica – osserva l’allenatore di A Ruota Libera, Alessandro De Pieri a fine gara -. Permangono purtroppo difficoltà di realizzazione dentro l’area e fuori. Appena riusciremo a migliorare la percentuale da fuori che attualmente è la nostra migliore soluzione offensiva – continua – inizieremo a raccogliere i frutti del lavoro svolto. Sono comunque soddisfatto perché la squadra lavora insieme da poco tempo ed i ragazzi sono molto giovani. Lo sport di squadra necessita di tempi di costruzione che vanno rispettati”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here