Scuola, Piano per l’estate 2021: i punti salienti del programma

Il 3 maggio 2021 si è tenuta con la Direzione delle risorse finanziarie del Ministero dell’Istruzione un’informativa ai sindacati scuola sulle risorse destinate al Piano scuola per l’estate 2021.

I rappresentanti del Ministero hanno illustrato ‘Il piano per l’estate’, per consentire agli alunni di recuperare socialità e rafforzare gli apprendimenti attraverso attività che saranno complementari e integrate con quelle organizzate dagli Enti locali. Le risorse saranno destinate soprattutto alle aree più fragili del Paese, in particolare quelle del Sud.

LE AZIONI DEL “PIANO PER L’ESTATE”

a)–potenziamento degli apprendimenti (giugno): azione dedicata al potenziamento degli apprendimenti attraverso attività laboratoriali, scuola all’aperto, studio di gruppo, da effettuare anche sul territorio con collaborazioni esterne o con il terzo settore;

b)-recupero della socialità (luglio e agosto): proseguiranno le attività di apprendimento che saranno affiancate da attività di aggregazione e socializzazione in modalità Campus che potranno svolgersi in spazi aperti delle scuole e del territorio con il coinvolgimento del terzo settore, di educatori ed esperti esterni;

c)–accoglienza (settembre fino all’avvio delle lezioni): connessa con le precedenti sarà di vero e proprio avvio del prossimo anno scolastico. Proseguiranno le attività di potenziamento delle competenze e di accompagnamento di studentesse e studenti al nuovo inizio.

Per la UIL Scuola hanno partecipato Giancarlo Turi, Rosa Cirillo e Antonello Lacchei.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here