Salto con l’asta, Roberta Bruni è campionessa italiana: “Sono tornata!”

L’8 ed il 9 settembre 2018 a Pescara si sono tenuti i Campionati Italiani Assoluti. A vincere nel salto con l’asta la reatina Roberta Bruni, dell’Arma dei Carabinieri.

Il titolo outdoor arriva dopo un periodo difficile a causa di vari infortuni, ma la tenacia di Roberta le ha permesso di essere campionessa con la misura di 4.35

“Finalmente dopo 4 anni travagliati, tra infortuni e momenti bui, ho ritrovato la luce e la serenità. Mi sento nuovamente la Bruni in pedana – commenta a Rietinvetrina.it Roberta – la ragazza solare e un po’ pazza che senza timore affronta le gare e si diverte nel saltare. La gara di Pescara è stata la ciliegina sulla torta di una stagione molto difficile che da come era partita doveva avere tutta un’altra storia.

Ho iniziato con il titolo indoor che oltre la gioia mi ha “regalato” anche un tutore che ho dovuto portare per più di 2 mesi per colpa di una brutta microfrattura. Non ho mai mollato perchè volevo a tutti i costi indossare la maglia azzurra a Berlino, ma purtroppo vista la mancata preparazione per via dell’infortunio non sono riuscita a centrare il minimo di partecipazione. Dopo la gara di Aosta un altro stop di 3 settimane per colpa della schiena… ma anche lì sempre focus sulle gare di fine stagione, che mi hanno portata a misure che non padroneggiavo da troppo tempo, un 4.40 che è a soli centimetri dal mio PB outdoor e sempre gare a 4.30 stabile.

Pescara è stata la “rivincita” personale più bella di sempre. Torno a casa con il secondo titolo assoluto dell’anno, dopo quello indoor di Ancona, che mi fa ben sperare per la stagione 2019 dove ho nel mirino gli europei di Glasgow e poi i mondiali di Doha.

Pescara la dedico in primis a me stessa, poi ovviamente al mio allenatore Riccardo Balloni con il quale ho ritrovato feeling al 100% dentro e fuori dal campo.

Poi un grazie speciale alla mia società, i Carabinieri, al mio fisioterapista Alberto Donati, alla mia consulente filosofica Francesca Esposito che mi ha aiutata a credere in me stessa e nella donna che sono, e a Carlotta… non mi serve aggiungere descrizione perché lei sa già tutto!

Insomma, posso dire che la Bruni è tornata e già non vedo l’ora di rientrare in pedana perché la fame di risultati è tornata.” Conclude Roberta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here