Pirozzi: Nonostante gli assenti, approvata rinegoziazione debito a favore aree marginali

In questa giornata in cui molti consiglieri in aula mancano per altri problemi, diciamo così, sono riuscito a far approvare due ordini del giorno molto importanti.

Come ho detto spesso, la nostra Regione è schiacciata da un debito con tassi da usuraio e fuori mercato (4%), e non se ne capisce il motivo. Ho quindi richiesto la rinegoziazione del debito regionale, liberando così fondi importanti che potrebbero invece andare, come ho chiesto, a sostegno delle aree depresse del nostro territorio. Ora la giunta dovrà rispettare questo impegno.

E poi, un’altra vittoria farà la differenza. Finalmente cambieranno i criteri di assegnazioni di bandi e risorse per il rilancio delle aziende colpite dal sisma. Sono riuscito a far approvare il mio ordine del giorno che modifica le condizioni di accesso a questi fondi. Nell’area del cratere infatti, rientrano Comuni con edifici e aziende danneggiati in maniera diversa. D’ora in poi, la Regione si è presa l’impegno di dare la priorità ai Comuni maggiormente danneggiati e non, come invece è ora, a chi ha fatto prima richiesta tramite pec. Al criterio cronologico, sostituiremo il criterio di necessità. Sono contributi che per alcuni possono fare la differenza fra la vita e la morte della propria impresa, garantendogli la liquidità necessaria per far ripartire le attività laziali. È un cambiamento fondamentale, perché consente – per usare la metafora del pronto soccorso che credo calzi a pennello – a chi è in codice rosso di essere curato prima, anziché vedersi passare avanti i pazienti amici del dottore”.

Commenta così Sergio Pirozzi, l’approvazione dei due ordini del giorno a sua firma. Pirozzi è consigliere regionale e Presidente della XII Commissione (Tutela del territorio, erosione costiera, emergenze e grandi rischi, protezione civile, ricostruzione) del Consiglio regionale del Lazio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here