OPERAZIONE: “WHITE BRICK”, ARRESTI A ROMA RIETI E BASSA SABINA

Volante Carabinieri di RietiScatta l’operazione WHITE BRICK, ennesima operazione anti-droga dei Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo.

Dopo un anno di indagini, i Carabinieri eseguono 10 Ordinanze emesse dal Gip del Tribunale di Rieti:
– 7 ordinanze di custodia cautelare in carcere
– 3 ordinanze di sottoposizione all’obbligo di firma.

Arresti a Roma, a Rieti e nella Bassa Sabina.

Il blitz viene eseguito ad oltre un anno di distanza dall’arresto di un trafficante di droga romano, FACIONI Luca, eseguito il 13 Giugno 2008 dai Carabinieri del Reparto Operativo di Rieti (trovato in possesso di 10 chili di cocaina e hashish destinata alla provincia reatina).

Finisce in manette tutta la banda romana di FACIONI, che settimanalmente faceva giungere in zona consistenti quantitativi di droga, nonché gli acquirenti reatini che successivamente la smerciavano nella provincia.

A ROMA sono state eseguite 3 Ordinanze di custodia cautelare in carcere:

– FACIONI Luca del 65 di Roma Tiburtina
– MILETO Renzo del 43 (suocero di Facioni) di Roma Tiburtina
– BANCHETTI Pietro del 64 di Torre Spaccata 

A POGGIO NATIVO sono stati tratti in arresto:

– PILATI Enrico del 74

– PILATI Francesco del 81 (entrambi titolari di una macelleria di Osteria Nuova)
– MONACO Andrea del 80 (imprenditore edile)
 
Ordinanza di sottoposizione all’obbligo di firma anche per la moglie di MONACO: F. Silvia del 81.
 
A TORRICELLA SABINA è stato tratto in arresto:
 
– PITORRI Federico del 55 (imprenditore edile)
 
A RIETI sono stati sottoposti all’obbligo di firma:

– S. FILIPPO del 71 (imprenditore edile)

– Z. Giorgio del 82 (imprenditore edile)
 
Per tutti l’accusa è di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
 
Tra gli acquirenti di cocaina del Facioni si contano alcuni imprenditori edili reatini, e da qui il nome dato all’operazione: White Brick (mattone bianco).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here