In Sabina controlli antidroga con unità cinofile

Durante l’intera giornata di ieri, giovedì 2 agosto, dall’alba fino a notte inoltrata, i militari della compagnia Carabinieri di Poggio Mirteto, con l’ausilio di un’unità cinofile messe a disposizione dal comando provinciale di Roma, hanno effettuato una serie di perquisizioni domiciliari e personali per contrastare senza sosta il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

L’operazione che ha visto coinvolte 6 pattuglie in divisa ed in abiti civili è stata svolta nei centri abitati di Fara in Sabina, Collevecchio, Montasola e Toffia, in tre diversi episodi sono stati eseguiti un arresto e due denunce in stato di libertà.

A Collevecchio, i militari della locale stazione, in collaborazione con l’arma di Casperia, sono entrati all’interno di una palazzina arrestando M.L. 62enne pregiudicata italiana, già agli domiciliari per reati in materia di stupefacenti. La donna infatti, a seguito di perquisizione locale, è stata trovata in possesso di quasi 11 grammi di cocaina già suddivisa in dosi, due bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento; il tutto occultato in alcuni mobili della cucina all’interno di vari recipienti, nonché denaro contante frutto dell’attività di spaccio ed alcuni telefoni cellulari. La donna, in seguito a quanto accertato dagli inquirenti, anche in virtù dei suoi trascorsi, dopo le formalità di rito, è stata tradotta presso il carcere femminile di Roma-Rebibbia mentre il materiale rinvenuto sottoposto a sequestro.

A Toffia, un equipaggio dell’aliquota radiomobile della compagnia di Poggio Mirteto, nel transitare in una strada isolata del centro, ha notato una macchina ferma seminascosta dalla vegetazione; insospettiti, i militari si sono avvicinati e procedendo al controllo degli occupanti, hanno rinvenuto, in possesso di una 20enne italiana, incensurata, circa 20 grammi di hashish. La ragazza è stata quindi denunciata in stato di libertà per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e la sostanza stupefacente sequestrata.

A Montasola, un italiano di 34 anni, censurato, perdendo il controllo della propria autovettura si è schiantato contro il guard-rail. A seguito della dinamica dell’incidente e dalle analisi effettuate in ospedale, l’uomo è risultato essere positivo alla cocaina e all’alcool. Il personale della stazione Carabinieri di Poggio Mirteto intervenuto sul posto, lo ha deferito per guida in stato d’ebbrezza e sotto l’influsso di droghe.

Durante la medesima campagna di contrasto, sono stati altresì controllati tre esercizi commerciali (bar/pub), particolarmente frequentati in questa stagione, eseguiti cinque posti di controllo, durante i quali sono state controllate circa 50 autoveicoli ed identificate 57 persone. Oltre a ciò, particolare attenzione è stata posta nei centri abitati di Fara in Sabina e nelle sue frazioni al fine di contrastare il fenomeno dei furti in abitazione, che nell’ultimo periodo sono in forte regresso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here