#FuturoalLavoro, Paolucci (Uil): “Il Governo ascolti i Sindacati”

“Oggi abbiamo invaso pacificamente Roma. Oggi abbiamo fatto sentire la nostra voce, le nostre proposte, le nostre idee. Oggi abbiamo manifestato con centinaia di migliaia di lavoratori, giovani e pensionati. Abbiamo colorato Roma, abbiamo dimostrato che c’è una parte consistente di Italia determinata a farsi sentire, che vuole rinascere”. Lo dice Alberto Paolucci, Segretario generale della Uil di Rieti e della Sabina romana.

“Lavoro e sviluppo, fisco, federalismo, pensioni, povertà, sanità, istruzione e conoscenza, pubblica amministrazione: la piattaforma confederale era chiara da tempo ma il governo non ha voluto prenderla in considerazione – ricorda Paolucci – La manifestazione nazionale #FuturoalLavoro le ha ribadite con forza e determinazione”.

“Il governo nazionale oggi non può far finta di nulla – aggiunge Paolucci – non può non ascoltare le ragioni di tanti uomini e donne che chiedono certezze per un futuro migliore. Noi – come loro – desideriamo quel futuro. E’ per questo che diciamo che Quota Cento va bene, ma aggiungiamo che si deve anche trovare soluzione per gli altri lavoratori e lavoratrici che avrebbero diritto di andare in pensione ma che non ci possono andare. E ‘per questo che diciamo che il Reddito di Cittadinanza è uno strumento utile contro la povertà, ma che si deve creare lavoro per i giovani. Il Paese è in recessione, noi ci battiamo affinché si imbocchi la strada dello sviluppo economico e produttivo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here