DALLA REGIONE LAZIO OLTRE 24 MILIONI PER LE PERSONE DISABILI

Barriera architettonica

Su proposta dell’Assessore Di Liegro e del Vicepresidente Montino, la Giunta della Regione Lazio ha approvato ieri una delibera che stanzia 22,7 milioni di euro per favorire l’integrazione sociosanitaria nell’assistenza alle persone con disabilità.

Del finanziamento complessivo 19,2 milioni di euro sono destinati al trasporto dei disabili da e per i centri di riabilitazione, i centri dialisi e i centri diurni e 3,5 milioni di euro per i soggiorni estivi riservati alle persone con disabilità. Mentre un’altra delibera dell’Assessorato alle politiche sociali e delle sicurezze finanzia con 1,5 milioni di euro l’integrazione scolastica degli alunni disabili nelle scuole di II grado. 

“È un passo fondamentale per l’integrazione dei servizi sociali e di quelli sanitari nella nostra regione”, dichiara Luigina Di Liegro, assessore alle Politiche Sociali e delle Sicurezze della Regione Lazio. “Per la prima volta, infatti, vengono distinte – in un intervento – le spese che riguardano il sociale da quelle che riguardano la sanità. In questo modo, siamo certi che un servizio cruciale per le persone disabili e le loro famiglie – quello del trasporto verso centri che hanno un forte impatto su chi vive questa condizione – sarà effettivamente garantito. E così anche l’opportunità di godere di momenti di svago nel periodo estivo, potendo continuare a contare sul servizio di riabilitazione.” 

“La Regione Lazio mantiene l’impegno preso lo scorso maggio con le associazioni di categoria dei centri di riabilitazione ex art.26 di compensare il taglio dei fondi operato con il decreto commissariale n.51/08 – afferma Esterino Montino, vicepresidente della Giunta della Regione Lazio – Infatti, il provvedimento approvato dalla Giunta regionale rende operativo lo stanziamento di 15 milioni di euro individuato ai primi di agosto con l’assestamento di bilancio che integra i fondi pari a 4,2 milioni a disposizione dell’assessorato alle Politiche sociali destinati alle attività non strettamente sanitarie dei centri di riabilitazione ex art. 26.

La somma complessiva, 19,2 milioni di euro servirà a garantire così i necessari livelli di assistenza alle persone disabili coinvolte nei progetti di riabilitazione. Un atto doveroso nei confronti di tanti pazienti e famiglie, che risponde alle urgenti e non più procrastinabili necessità economiche di tali strutture, accreditate per la riabilitazione delle persone disabili, evidenziate nei mesi scorsi dalle associazioni di categoria Aris, Foai, Codacons, Rete Sociale e da tutti i centri ex art.26”. 

Nella stessa seduta di Giunta, è stata approvata un’altra importante delibera, sempre in favore delle persone disabili. La Regione, con questo provvedimento, ha stanziato un finanziamento integrativo, pari a un milione e mezzo di euro, da assegnare alle Province per interventi di assistenza e integrazione scolastica degli alunni con disabilità nelle scuole secondarie di 2° grado. Questa cifra si aggiunge ai quasi 4,5 milioni di euro già erogati per la stessa finalità.

“Le esigenze delle persone disabili sono una priorità per il mio Assessorato”, afferma Di Liegro. “A esse stiamo rispondendo con atti concreti, soprattutto quando sono in gioco diritti fondamentali, come nel caso della salute e dell’istruzione. E il mio impegno non finisce qui. Stanzieremo quasi 6 milioni di euro per l’integrazione scolastica degli alunni della scuola primaria e secondaria di 1° grado.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here