Coltodino, sventato dai Carabinieri furto all’ufficio postale

Questa notte, intorno alle ore 4 circa, il personale della “telesorveglianza poste”, incaricato di vigilare l’ufficio postale di Coltodino, ha notato tre individui incappucciati avvicinarsi all’atm e posizionare sullo stesso dei fili collegati ad un pacchetto.

Tramite il numero di emergenza 112, hanno immediatamente avvisato la centrale operativa di Poggio Mirteto che ha dato l’allarme, inviando sul posto le pattuglie del nucleo operativo e radiomobile e quelle delle stazioni di Fara in Sabina e di Castel Nuovo di Farfa.

La celerità dell’intervento dei militari è stata tale che i malviventi, oramai braccati, non hanno fatto altro che abbandonare i propri attrezzi e darsi alla fuga nelle vie limitrofe. I Carabinieri, giunti sul posto, hanno constatato che effettivamente, all’atm dell’ufficio postale, era stato collegato un cavo elettrico che fungeva da detonatore per un pacchetto in plastica del peso di circa 300 grammi contenente polvere esplosiva.

Tramite la centrale operativa di Poggio Mirteto, è stato fatto intervenire personale specializzato della sezione artificieri del nucleo investigativo di Roma che, alle prime luci dell’alba, ha provveduto a far brillare l’esplosivo.

Tutta l’operazione è stata conclusa senza che fosse arrecato alcun danno a persone o cose e senza che i ladri riuscissero a portar a termine l’azione furtiva. Al momento, sono in corso le indagini volte ad identificare gli autori del tentato furto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here