Bella affermazione del pianista reatino Paolocci al concorso “Città di Magliano Sabina”

Studia pianoforte da meno di tre anni ma ha già raggiunto livelli di eccellenza, tanto da meritare il primo premio assoluto nella sua categoria al concorso di esecuzione musicale “Città di Magliano Sabina”: è il quattordicenne Riccardo Paolocci, giovanissimo allievo del maestro Antonio Forgini, con cui ha iniziato a studiare privatamente nel novembre del 2015.

Già studente dell’indirizzo musicale dell’Istituto Comprensivo “A.M. Ricci”, ha partecipato come prima esperienza, nel 2016, al 1° Concorso di Musica per Giovani Interpreti di Rieti. Già nel 2017 si piazza primo nella Cat.
Solista e nella Cat. Ensemble del 15° Concorso Internazionale per Giovani Musicisti “Luigi Zanuccoli” – a Sogliano al Rubicone.

Pochi giorni fa, poi, a Magliano, il prestigioso traguardo, nell’ambito della sedicesima edizione del Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Magliano Sabina” per Pianoforte e Musica da Camera, dove ha ottenuto il primo posto assoluto nella categoria fino a 16 anni.

Il Galà di chiusura il 06 maggio al teatro “Manlio” di Magliano Sabina dove i vincitori delle varie categorie hanno eseguito, dinanzi ad un pubblico folto ed entusiasta, alcuni dei loro pezzi migliori. Il giovanissimo Paolocci, ha brillato per l’esecuzione della Fantasia Re minore K.397 di Mozart, della Polacca, Op. 40, n. 1, di Chopin e dell’”Allegro Barbaro” di Bela Bartok. Particolare successo per la sua personale rielaborazione del famosissimo pezzo ragtime “Maple Leaf Rag” di Scott Joplin, con il quale ha riscosso grande successo tra la giuria e il pubblico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here