AMATRICE, COMUNE ED ENEL INSIEME PER IL LAGO DI SCANDARELLO

Amatrice, lago Scandarello

Il Sindaco del Comune di Amatrice ha promosso un incontro – che si è svolto il 30 ottobre nel Palazzo Comunale – con i rappresentanti dell’Enel e con la partecipazione della Associazione ambientalistica per la pesca, per l’esame delle diverse criticità delle acque del Lago di Scandarello, fondamentale risorsa ambientale del territorio.

Il Sindaco ha illustrato l’importanza del Lago di Scandarello per l’economia di Amatrice, per la fondamentale industria alberghiera e della ristorazione, per il turismo e per la pesca; ha anche ricordato che Amatrice è al primo posto tra i Comuni rurali d’Italia, precedendo altre località anche esse ricercate on line per l’estate 2012, come Pescasseroli, Cogne, Moena, Limone sul Garda e Bagno di Romagna. Per il Sindaco, l’attuale penuria di acqua del Lago richiede misure di compensazione da concordare fra le parti.

I rappresentanti dell’Enel hanno chiarito le cause dell’attuale abbassamento del livello delle acque, dovuto ai lavori di efficientamento e messa in sicurezza della paratia dello scarico di mezzo fondo. I lavori, eseguiti con l’ausilio di subacquei di una società specializzata, saranno completati in poco più di un mese. Il Sindaco ha espresso apprezzamento per l’impegno di Enel a favore del Lago, per la disponibilità e per i chiarimenti forniti.

E’ stato anche chiarito che le acque del lago, oltre all’uso idroelettrico, sono utilizzate per scopi irrigui sulla vallata del Tronto.
Il Sindaco, rilevato che la gestione del Lago deve avere fra i suoi protagonisti principali il Comune di Amatrice, ha proposto l’istituzione di un tavolo permanente con la partecipazione del Parco dei Monti della Laga e del Gran Sasso, dell’Enel, dell’Autorità di Bacino del Tronto, del Consorzio di Bonifica del Tronto, delle Associazioni ambientalistiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here