AL PALAMALFATTI L’ATTESISSIMO REALRIETI-LUPARENSE

Real Rieti

Domani, sabato 12 novembre, alle ore 18 al Palamalfatti sarà di scena l’attesissimo confronto tra il Real e la Luparense capolista della serie A  a quota 19 a pari merito con Marca.

Un testa coda piuttosto interessante anche se naturalmente i favori del pronostico sono tutti a favore degli ospiti. Il Real viene dal sofferto, ma importantissimo successo di Venezia che ha rilanciato in classifica gli amarantoceleste dopo 5 gare senza vittorie e proverà ad ottenere i primi punti interni della stagione, I 7 punti in classifica, infatti, sono stati ottenuti infatti tutti lontano dal Palamalfatti che almeno fin’ora ha regalato pochissime gioie ai ragazzi di Ceppi.

Settimana difficile in casa Real che ha lavorato con gli uomini contati a causa dell’infortunio di Adornato, l’assenza di Giasson impegnato con la nazionale e le non perfette condizioni fisiche di Dao e Jardel:” E’ stata sicuramente una settimana complicata- ha sottolineato David Ceppi- abbiamo avuto tantissime defezioni e non avendo una rosa ampissima a disposizione ci siamo avvalsi dell’aiuto dei ragazzi dell’under 21.E’ stato un momento interessante comunque per vedere all’opera giovani prospetti che mi potranno essere utili in futuro e a dir la verità sono molto soddisfatto. Col ritorno di Giasson dalla nazionale- conclude il mister- abbiamo iniziato la vera preparazione alla Luparense alzando l’intensita’”.

Un match davvero complicato per un Real in emergenza:” Ho già in mente un piano partita- afferma Ceppi- la Luparense è la squadra più in forma del momento  avendo trovato i giusti meccanismi. Può contare su almeno 10 giocatori di altissimo livello ma io credo che noi dobbiamo regalarci la possibilità di affrontarli a viso aperto, non mi voglio chiudere dietro e aspettare che prima o poi ci facciano gol, hanno una qualità immensa è vero ma il Palamalfatti è casa nostra e faremo una partita senza paura perché non abbiamo nulla da perdere. E’ questo l’atteggiamento che voglio dalla mia squadra- conclude Ceppi- e ai giocatori chiedo di mettere in campo la massima voglia e la fisicità necessaria per metterli in difficoltà, visto che gli stimoli sono sicuro non mancheranno affatto.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here