Provincia di Rieti: “Riqualificazione aree verdi e sentieri religiosi”

“Il Settore Ambiente, recentemente costituito, inizia ad avere gli strumenti per
lavorare e per prendersi cura del territorio come merita – commenta il delegato all’Ambiente e ai Servizi sociali Maurizio Ramacogi – grazie all’impegno della Nuova Amministrazione della Provincia di Rieti sono stati progettati e pianificati interventi di riqualificazione dei sentieri e delle vie ciclabili.

I lavori, realizzati dal personale dell’ex Risorse Sabine (attualmente in servizio presso l’Amministrazione Provinciale), hanno permesso di valorizzazione la pista ciclabile e i sentieri della via Francigena e di San Francesco mediante il recupero e la manutenzione del verde.

Con questi lavori riqualificheremo in maniera sostanziale le aree verdi più importanti della provincia di Rieti, che talvolta sono poco sfruttate a causa della fitta vegetazione che ne impedisce il semplice accesso e la loro fruibilità da parte della comunità.”

“Le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria sono state programmate
per liberare la sede dei sentieri da foglie, rami secchi, sassi, rovi e alberi caduti
o ricresciuti sulla sede del sentiero stesso. Inoltre – commenta il dirigente all’Ambiente Ing. Sandro Orlando – sono state realizzate opere di manutenzione delle componenti verdi e riassetto delle aree erbose. L’intervento insiste su vie ad alta frequentazione, che richiedono una manutenzione professionale legata alla conformazione stessa delle superfici caratterizzate da zone a ricca vegetazione, anche ripariale, che rendono belle e gradevoli queste aree”.

“Continueremo a investire fondi e risorse sul patrimonio sentieristico gestito
dalla Provincia. Il verde – dichiara il presidente della Provincia di Rieti Mariano Calisse – è una delle nostre priorità e stiamo lavorando per rispondere alle richieste che ci arrivano dalla comunità per fornire servizi e migliorare la qualità delle opere pubbliche. Il programma messo in atto permetterà di rendere il territorio più vivibile e consentirà di garantire una maggiore sicurezza soprattutto ai pellegrini che percorrono i sentieri della valle sacra e a coloro che percorrono la pista ciclabile. Inoltre si provvederà all’individuazione degli alberi pericolosi per l’incolumità pubblica, sia a causa delle radici malate che di fusti troppo inclinati, per poi pianificare gli interventi necessari a mantenere l’opera in ottimo stato e a ridurre il rischio di incidenti. Questo è un segnale della volontà della Nuova Amministrazione di riqualificare il territorio e le aree spesso abbandonato al degrado e all’incuria del tempo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here