OPERE INFRASTRUTTURALI: LETTERA DEL SINDACO EMILI AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA

Rieti dall'alto

Nell’ambito del miglioramento del sistema viario, L’Amministrazione comunale di Rieti ha predisposto un progetto generale preliminare di sviluppo della viabilità, tramite la realizzazione di un anello esterno alla città, in raccordo con la superstrada (Terni-Rieti-Torano).

Particolare attenzione è stata dedicata allo studio delle intersezioni con la suddetta superstrada, effettuato di concerto con la Direzione generale Progettazione dell’Anas. Ne è scaturito un progetto preliminare che prevede il miglioramento di tre svincoli di accesso al capoluogo per un importo di circa ventiquattro milioni di euro, inserito nella programmazione di codesto Ente.

Un’analisi effettuata dall’Amministrazione provinciale, per il Piano della Mobilità sui flussi di traffico nel comprensorio della Valle Reatina, evidenzia una oggettiva difficoltà per il traffico, proveniente dalla zona nord del territorio del Comune di Rieti e dai Comuni limitrofi (Cantalice, Poggio Bustone, Rivodutri, Morro Reatino e Leonessa), ad accedere alla grande viabilità statale, posta tutta a sud; ciò comporta l’attraversamento del centro abitato di Rieti, dotato di una viabilità vocata solo al traffico locale.

Sono pertanto evidenti le conseguenze che si manifestano, oltre che per il congestionamento della città, anche per i notevoli allungamenti dei tempi di percorrenza e per l’aumento dell’inquinamento atmosferico e acustico.

Non avendo la superstrada Rieti–Terni altre uscite che possano drenare il traffico degli agglomerati pedemomtani del versante est della Piana Reatina e non essendo ipotizzabile una nuova trasversale nord per la presenza di aree di elevato livello ambientale sottoposte a rigida tutela, si ritiene opportuno e indispensabile realizzare un corridoio in area sub-urbana che possa direttamente innestare la strada SS 79 alla superstrada. Il progetto generale preliminare precedentemente citato, contiene già una direttrice che dallo svincolo di Villa Reatina si allaccia in prossimità di Quattro Strade alla statale 79, raccogliendo tutto il flusso da nord senza interferire con la viabilità ordinaria e toccando aree sub-urbane scarsamente urbanizzate.

Il Comune di Rieti, nella propria programmazione delle opere pubbliche, ha già dato priorità a quest’opera, approvando in Consiglio comunale il progetto definitivo del primo stralcio per un importo complessivo di euro 2.350.000, interamente finanziato, che riguarda il tratto che dal quartiere Villa Reatina, arriva allo svincolo di Via Palmiro Togliatti.

Alla luce delle considerazioni sopra espresse, sarebbe opportuno rivedere la programmazione, dando priorità al completamento della direttrice nord-sud per il collegamento diretto tra la SS 79 e la variante alla SS 4 “Via Salaria” (Rieti est).

Il Comune di Rieti ha altresì approvato, con voto unanime nella seduta del Consiglio comunale del 29.04.09, un ordine del giorno nel quale si chiede, in uno specifico punto, il coinvolgimento dell’Amministrazione Provinciale con lo scopo di fare inserire nella sua programmazione, con la necessaria priorità, la realizzazione di questa infrastruttura, segnatamente per lo stralcio riguardante la fascia pedemontana.

Auspicando, con il necessario spirito di collaborazione, il convinto sostegno all’iniziativa da parte dell’Amministrazione Provinciale, si resta in attesa di riscontro in vista della elaborazione dei rispettivi Programmi Triennali per le opere infrastrutturali.

Siamo a disposizione per ogni ulteriore approfondimento tecnico ed amministrativo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here