NOTTI DINAMICHE, OCCASIONE DI CONFRONTO PER TUTTO IL CENTRO-DESTRA

Rinnovazione Rieti

Con la presente nota il movimento Rinnovazione Rieti manifesta il suo apprezzamento per l’organizzazione della 6° edizione di Notti Dinamiche, la festa organizzata da Chicco Costini e dall’ associazione Area Rieti. Da qualche anno Notti Dinamiche rappresenta un bel momento di confronto tra varie anime del centro-destra, andando a ricoprire uno spazio d’ interesse politico che la scomparsa della Festa del Secolo, con il decesso di Alleanza Nazionale, aveva prodotto in una città da sempre abituata al dibattito e che oggi più che mai chiede risposte ad un ambiente politico che l’ha governata per 18 anni.  Importante è dunque la partecipazione, per iniziare a costruire, mattone dopo mattone, quella stagione di confronto e di riorganizzazione cui il centro-destra deve necessariamente andare incontro dopo la sonante sconfitta elettorale.

“Abbiamo accettato senza riserve l’ invito di Area a collaborare a Notti Dinamiche – spiega Sinibaldi – perché crediamo che occasioni come questa siano indispensabili per costruire un’alternativa a questa giunta di sinistra. Ripartire dal basso, dal confronto, dal dialogo, in una manifestazione che sia capace di incontrare le diverse anime della città e di lavorare per dare corpo ad un’ opposizione i cui rappresentanti a Palazzo di Città speriamo di incontrare a Notti dinamiche, nella certezza che il silenzio estivo faccia da preludio ad un autunno assordante.”

"Nello specifico – continua Sinibaldi – coordineremo il 31 agosto alle ore 19.30 un dibattito circa ‘La selezione e formazione di una nuova classe dirigente’ in cui interverrà il Prof. Mario Polia, cui invitiamo tutti i ragazzi e le ragazze di Rieti, in particolar modo gli universitari. Capire come partecipare alla cosa pubblica diventa fondamentale in un momento storico come questo dove la gioventù può e deve fissare i paletti su cui determinare il futuro. Il centro destra cittadino in particolar modo deve far proprie queste istanze e ritornare in mezzo alla gente, solo così  i reatini che hanno severamente bocciato la classe dirigente che amministrava la passata giunta, torneranno a dargli fiducia".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here