FC RIETI, VIRTUS 4 STRADE: SORPRESI DALLE DICHIARAZIONI DI MACCIONI

Fc Rieti
I Rieti calcio in riferimento alla lettera ed alle dichiarazioni rilasciate dal Signor Francesco Maccioni Padre di Samuele, tiene a precisare alcune cose:
1) Il FC Rieti, in accordo con la Polisportiva Virtus 4 Strade, si sono limitate legittimamente e doverosamente, trattandosi di un loro ex tesserato, a segnalare l’approdo di un calciatore reatino nelle Giovanili di una società professionistica di serie A. Sorprende quindi non poco il rammarico del Signor Maccioni per l’attestazione di stima ricevuta dal figlio da parte delle società che lo hanno fatto crescere tecnicamente.
2) Sorprende ancor di più la singolarità da parte di Francesco Maccioni nel ringraziare un club, lo Sporting Rieti, che, nato nell’appena scorso mese di Settembre 2012, non risulta, per una evidente ragione di logica temporale, avere alcuna voce in capitolo sulla crescita tecnica del giovane calciatore. Il signor Maccioni è libero di rivolgere la propria gratitudine a chi vuole, ma la realtà dei fatti non cambia: Fc Rieti e Virtus Quattro Strade sono state le società (non esistono singole persone proprietarie!), in cui è cresciuto tecnicamente il giovane calciatore Maccioni.
3) Senza alcun pregio giuridico poi la violazione della legge sulla privacy invocata da parte del Signor Maccioni. Tutti gli organi di informazione comunicano quotidianamente, senza alcun problema, trasferimenti e trattative riguardanti giocatori che non abbiano raggiunto la maggiore età; così come ogni domenica pubblicano tabellini delle varie partite dei campionati giovanili;.
4) FC Rieti e Virtus Quattro Strade ritengono, fermamente, che il calcio, a livello giovanile, debba essere innanzitutto un elemento di aggregazione e di socialità. Lo spirito giusto è questo. I percorsi di crescita tecnica ovviamente possono essere i più diversi ed è quindi logico che vada considerato un motivo di soddisfazione quando un ragazzo mostri le doti per raggiungere la prima squadra del proprio club ed ancor di più qualora, come nel caso di Maccioni, venga richiesto da società professionistiche.
5) Da ultimo una doverosa precisazione in quanto non risponde al vero quanto dichiarato da Maccioni in ordine ad una sua non conoscenza del presidente del F.C.Rieti Calcio Riccardo Curci. Il presidente del Rieti ha ricevuto nel luogo dove a Rieti svolge la propria attività commerciale per ben tre volte, verso la fine del mese di agosto 2012, il Signor Maccioni proprio per parlare della situazione del figlio Samuele. Quanto dichiarato da Maccioni ha leso senza alcun dubbio la immagine professionale del Presidente del F.C Rieti che ha già conferito mandato ai propri legali di fiducia di valutare le eventuali azioni giudiziarie del caso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here