Di Maio firma protocollo per WI-Fi gratuito in zone colpite dal sisma

FOTO: Facebook Di Maio

Luigi Di Maio ha firmato con la Regione Lazio un protocollo d’intesa per portare il Wi-Fi gratuito nelle zone della Provincia di Rieti colpite dal terremoto del 2016.

L’area pilota per la sperimentazione del progetto è quella delle zone colpite dal sisma 2016: Accumoli, Amatrice, Antrodoco, Borbona, Borgo Velino, Castel Sant’Angelo, Cantalice, Cittaducale, Cittareale, Leonessa, Micigliano, Poggio Bustone, Posta, Rivodutri, Rieti. Il finanziamento previsto di oltre 1 milione e 300mila euro è così composto: 882.784,80 euro sono somme disponibili grazie ai fondi raccolti con gli sms solidali; 449.942,70 euro sono a carico del bilancio regionale. Per dare attuazione al progetto, il protocollo prevede l’istituzione di un tavolo tecnico composto da rappresentanti del ministero dello Sviluppo economico e della Regione Lazio.

Così il Ministro dello Sviluppo Economico: “È un segnale concreto per ridare vivibilità e normalità alle persone. Siamo al lavoro senza tregua. Si potrà dire: abbiamo bisogno di altro per rilanciare quei territori partendo anzitutto dalla ricostruzione. Lo so e stiamo facendo tutto il possibile per far tornare quel territorio prezioso, per le sue bellezze e la fierezza della sua gente, a vivere al meglio la propria quotidianità. E il digitale può giocare un ruolo importante nell’opera di ricostruzione.

Le autostrade digitali che stiamo costruendo possono consentire di accelerare il ritorno alla normalità con la loro capacità di connettere i territori colpiti dal terremoto con il mondo, anche nelle condizioni più difficili. La realizzazione della rete Wi-Fi può offrire occasioni di crescita. Può favorire la socialità, ma anche e soprattutto permettere ai cittadini e agli imprenditori delle aree colpite dal sisma di mettere sulla vetrina digitale globale i loro bellissimi territori e i loro prodotti tipici, che con il commercio elettronico potranno potenzialmente arrivare in tutto il mondo.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here