Derby per la NPC Rieti, al PalaSojourner arriva la Virtus Roma

La NPC Rieti si prepara per il derby laziale con la Virtus Roma. Per coach Rossi l’ennesima sfida, questa volta con una squadra che si è rinforzata e che ha grande necessità di vincere. Radiocronaca diretta su Radiomondo 99.9 dalle ore 17:50.
Nell’incontro con la stampa, Rossi ha infatti confermato la pericolosità dell’avversario: “Sarà una partita complicata perché giochiamo con una squadra che ha grande bisogno di punti e che arriverà a Rieti avendo trovato una sua identità tecnica e di squadra. La Virtus Roma è un team consapevole dei suo mezzi che dovrebbe avere in classifica una posizione diversa. In partita sarà fondamentale giocare con aggressività e non essere mai superficiali, cercando di evitare le palle perse. Inoltre sarà importante anche il ritmo offensivo, la qualità dei tiri che prendiamo e ovviamente il controllo dei rimbalzi.”
In settimana lo stop di Olasewere, messo a riposo per cercare di velocizzare il recupero, non ha permesso a coach Rossi di allenarsi con il roster al completo e ha avuto solo pochissimi giorni per provare in allenamento anche con il nuovo arrivato, Andrea La Torre.
“La nostra preparazione è stata positiva al di là del problema di Olasewere che, ad oggi, ancora non si è allenato ma che speriamo di recuperare per la partita di domani. Gli allenamenti sono andati beni soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento della squadra e speriamo di trasferire questa energia positiva anche sul campo. “ commenta coach Rossi.
Quella di domani sarà una partita dove ci sarà grande carica emotiva per molti aspetti: la vittoria con Tortona, il derby, la prima partita di La Torre ed il ritorno di Parente al Palasojourner. Per coach Rossi questi sono tutti aspetti molto positivi : “Tutte queste componenti sono aspetti belli del nostro sport, Parente tornerà con un’accoglienza molto calorosa, come merita. Per quello che riguarda La torre, sarà importante nella misura in cui consoliderà gli equilibri che la squadra ha faticosamente ottenuto. Per fare questo ha bisogno di massima serenità partendo dalle cose più facili. Mi aspetto, e sono sicuro sarà così, che tutta la squadra lo aiuti in questo inserimento.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here