CONTINUAVANO I LAVORI NONOSTANTE L'ORDINANZA DI SOSPENSIONE, SEQUESTRATO L'IMMOBILE

Sequestro immobile

A seguito dell’attività di controllo del territorio con particolare riferimento alle attività edili, condotta dagli Agenti del Corpo Forestale dello Stato nel territorio del Comune di Fara in Sabina – Frazione Passo Corese, nel mese di giugno erano state accertate delle irregolarità relative ad un immobile .

L’attività svolta dai Forestali aveva  portato il Comune ad emettere un ordinanza di sospensione dei lavori a carico dei responsabili, mentre parallelamente erano scattate le denunce all’Autorità Giudiziaria.

In questi giorni durante il normale servizio d’istituto le pattuglie dei Comando Stazione di Poggio Mirteto e Monte San Giovanni in Sabina,  avevano notato del movimento intorno al fabbricato oggetto del provvedimento di sospensione dei lavori, tale da indurre gli Agenti a verificare se nel frattempo vi fosse stato qualche nuovo provvedimento da parte degli Enti  preposti al rilascio di autorizzazioni.

Gli accertamenti davano esito negativo e che quindi  l’ordinanza di sospensione a suo tempo emessa era ancora vigente, si procedeva ad informare dei  fatti  la Procura della Repubblica  di Rieti (già interessata precedentemente), che disponeva il sequestro preventivo dell’immobile al fine di evitare il prosieguo dei  lavori.

Così gli Agenti del Comando Stazione di Poggio Mirteto, in collaborazione con quelli del Comando di Monte San Giovanni Sabina, hanno proceduto al sequestro, apponendo i sigilli previsti e notificando gli atti al proprietario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here