Sebastiani-Casanica-Calabrese: “A Campoloniano B il Comune riduce dell’80% il valore al mq. dei terreni. Chiediamo il perchè?”

Di seguito l’Interrogazione a risposta scritta presentata dai consiglieri comunali Andrea Sebastiani, Roberto Casanica e Giosuè Calabrese:

“Art. 69 del Regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale. DGC n° 122 del 3 settembre 2020. Determinazione dei valori delle aree comprese nel piano di zona 167 IV decennio 2001- 2010. Ampliamento ed individuazione delle aree da assegnare mediante bando pubblico.

Premesso che:

  1. con DGC n° 122 del 3 settembre scorso la Giunta ha approvato la stima dei terreni inclusi nel PDZ 167 IV decennio ampliamento autorizzando al contempo il Dirigente del IV Settore a predisporre il bando pubblico per la concessione del diritto di superficie ovvero del diritto di proprietà agli aventi diritto;
  2. nella delibera è allegato documento di stima redatto dall’Agenzia delle Entrate relativo ai terreni ubicati nei quartieri di Campoloniano, Micioccoli, Borgo S. Antonio che individua il valore al metro quadro della superficie residenziale edificabile;
  3. scopo della stima dell’Ade è quello di determinare il valore di mercato più attuale alla luce dell’andamento del mercato immobiliare di Rieti e Provincia e in funzione della potenzialità volumetrica complessiva di ciascuna zona interessata;
  4. una stima ridotta dall’Amministrazione Comunale rispetto a quella prodotta dall’organo nazionale preposto va a ridurre il valore delle aree, anche di quelle ubicate nel comprensorio Campoloniano B, già di proprietà dell’Ente e quindi del patrimonio comunale stesso. Per esse non vi è perciò necessità di esproprio e, dunque, una riduzione considerevole della stima incide direttamente in maniera negativa sugli introiti delle casse comunali con relativo eventuale danno erariale;

Considerato che:

  • nel comprensorio denominato “Campoloniano B” costituito da un unico appezzamento con oltre venti particelle catastali interessate dalla stima e tra queste figurano anche le n° 2 di 1847 mq. e n° 5 di 890 mq. che intestano entrambe all’attuale Assessore al Personale Oreste De Santis (assente ai lavori della Giunta del 3 settembre scorso) titolare dell’omonima ditta assegnataria dei lotti e soggetto attuatore del PdZ;

Rilevato che:

  • la stima effettuata dall’ADE e relativi ai terreni ricadenti nel comprensorio “Campoloniano B” stabilisce un prezzo al mq. di € 190,00 mentre la Giunta Cicchetti, operando una riduzione pari all’80% del valore stimato, attribuisce agli stessi terreni un valore pari ad € 37,12 al mq.;
  • il comprensorio di cui trattasi è l’unico ad aver subito una riduzione così significativa ed importanti dei valori unitari visto che terreni ricadenti in altre zone interessate dalla delibera subiscono un “taglio” pari al 65%-70%;

Stante quanto sopra rappresentato, i sottoscritti consiglieri comunali

interrogano il Sindaco per conoscere

  • i motivi nonché le fonti normative e/o le disposizioni di legge sulla scorta delle quali la S.V. ritenga consentita tale riduzione percentuale;
  • se ritenga opportuna una riduzione così importante dei valori al mq. dei terreni che inevitabilmente produrrà un indubbio ma involontario vantaggio economico ad un membro della Giunta che è anche il titolare della ditta di costruzioni e beneficiario degli effetti della suddetta deliberazione;
  • se non ritenga utile, agendo nell’esclusivo interesse dell’immagine della sua compagine governativa, procedere alla rivisitazione delle riduzioni operate rispetto alla stima dell’Ade anche per evitare all’attuale assessore De Santis di trovarsi eventualmente coinvolto in un imbarazzante tentativo mediatico di screditarne la credibilità, benchè egli stesso non sia stato presente ai lavori della Giunta dello scorso 3 settembre “


    Andrea Sebastiani
    Roberto Casanica
    Giosuè Calabrese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here