Rieti, Polizia denuncia per spaccio 26enne afgano richiedente asilo

Nella serata di sabato 1 agosto 2020, nell’ambito dei servizi di ordine e sicurezza pubblica disposti dal questore di Rieti, dott.ssa Maria Luisa Di Lorenzo, per le finalità di contenimento della diffusione del contagio da Coronavirus Covid-19, intensificati nei luoghi della movida reatina, le Forze dell’Ordine (Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza), hanno individuato alcuni cittadini stranieri che, nei pressi dell’argine del fiume, in Lungovelino Bellagamba, si aggiravano con circospezione e con fare sospetto.

Gli operatori hanno così intrapreso una serie di appostamenti e pedinamenti annotando i movimenti sospetti, in particolare di uno straniero che è stato immediatamente bloccato, identificato per il cittadino afgano richiedente asilo B.A., di anni 26, e sottoposto a perquisizione personale che ha consentito di rinvenire nelle tasche dei pantaloni 18 involucri di alluminio contenenti hashish, pronti per essere spacciati.

B.A. è stato quindi denunciato in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria davanti alla quale dovrà rispondere del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nell’ambito degli stessi servizi, sono state sequestrate a carico di ignoti, inoltre, 32 dosi di cocaina, rinvenute in Via del Porto, probabilmente occultate da spacciatori che tentavano di eludere i controlli effettuati dalle Forze dell’Ordine impegnate nei predetti servizi anti COVID-19.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here