Rieti è pronta ad accogliere l’onda di FUTURAcqua

Rieti è pronta ad accogliere l’onda di FUTURAcqua. Presentata nella Sala Consiliare del Comune di Rieti la tre giorni di appuntamenti, a carattere nazionale, promossi dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Si tratta di un progetto itinerante che vede coinvolte 25 città. In campo la scuola italiana, con il protagonismo e la partecipazione degli studenti.

La navicella di Futura toccherà Rieti per l’ultima tappa di questo anno scolastico il 7, 8 e 9 giugno.

“Con questo progetto – spiega il reatino Lorenzo Micheli, Program Manager di Futura Italia, MIUR – Abbiamo scelto 25 scuole in 25 città. Siamo partiti da Bologna, poi in Sicilia con Catania e Caltanissetta, Pescara, Brindisi e ora Rieti che sarà l’ultima tappa prima dell’estate, per poi ricominciare a settembre. In ciascuna delle tappe vogliamo mettere al centro da una parte il ruolo della cultura digitale e delle nuove tecnologie dall’altra la centralità dei territori, senza mai rinunciare ad una dimensione internazionale”.

Ogni territorio ha scelto un tema forte: Rieti, con l’Istituto di Istruzione Superiore Celestino Rosatelli, scuola capofila del progetto, ha puntato i riflettori sull’acqua “dolce”.

La location sarà particolare: oltre all’Istituto Rosatelli che apre alla città le porte dei suoi laboratori, protagonista è il quartiere di Madonna del Cuore, con piazza XXIII settembre, luogo che si anima a partire dalle 18 del 7 giugno.

Ci saranno appuntamenti di ogni tipo nell’area, che sarà chiusa al traffico: esperienze laboratoriali legati all’acqua e al mondo digitale, dibattiti, progetti esposti, formazione dei docenti, la finale provinciale del Premio Scuola Digitale, storie di innovazione e protagonismo della generazione Millennials, percorsi sonori, concerti, come quello di Mudimbi, terzo classificato a Sanremo giovani, venerdì 8 giugno alle 22.

“Non ho mai visto un evento così coinvolgente – commenta Daniela Mariantoni la dirigente scolastica dell’Istituto di Istruzione Superiore Celestino Rosatelli di Rieti – Tutti i ragazzi sono il futuro, da loro vengono le idee innovative, in questi giorni si metteranno concretamente in gioco, dialogheranno, cresceranno. Io credo che uscirà fuori qualcosa di eccezionale”.

All’evento collabora anche l’Istituto Alberghiero Costaggini di Rieti che gestirà l’area food & Water dell’evento.

“Come Comune non possiamo far altro che supportarvi, anche grazie al lavoro svolto da Letizia Rosati, consigliere delegato alla scuola – spiega il vice sindaco di Rieti Daniele Sinibaldi – Questo vostro percorso si inserisce in una vision di città nuova da costruire, soprattutto attraverso la costruzione della consapevolezza dei cittadini più giovani. Il territorio ha potenzialità enormi da esprimere, l’acqua è sicuramente una di queste. Abbiamo un territorio che può sbocciare”.

Negli stessi giorni in cui in Canada si svolge il G7, Rieti accoglierà la seconda edizione del G7 nazionale delle scuole: il 7 giugno arriveranno 100 ragazzi di 14 regioni per svolgere le attività negoziali.

In città il 7 giugno anche Paolo Glisenti, commissario italiano Expo Dubai 2020, sede della prossima esposizione universale dove Rieti sarà presente con il tema forte dell’acqua e Stefan Uhlembrook, coordinatore del programma mondiale dell’acqua per le Nazioni Unite.

Nell’atrio dell’Istituto Rosatelli, l’Info Point nel quale tutti i reatini potranno registrarsi gratuitamente e prendere parte agli eventi, ricchi di sorprese.

Maggiori informazioni sulla pagina Facebook dell’Istituto di Istruzione Superiore Celestino Rosatelli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here