“Nontiscordardime 2019”, giovani studenti piantano “un albero per il clima”

Legambiente scende in piazza per difendere il clima: in 108 città italiane i giovani e i volontari dell’associazione sfileranno insieme a studenti e cittadini per il Global Strike For Future di venerdì 15 marzo contro le mancate politiche per fermare la febbre del Pianeta.

Una grande mobilitazione che fa seguito ai #fridaysforfuture, nati dalla protesta della sedicenne Greta Thunberg a Stoccolma in occasione della scorsa COP24, che ha riscosso ampia adesione in Italia: da nord a sud della penisola sono ad oggi 140 gli appuntamenti in programma nella sola giornata di venerdì. Nel mondo, invece, si contano al momento 1325 eventi per il 15 marzo in 98 paesi: l’Italia è la seconda nazione per numero di adesioni, dopo la Germania (190), mentre a seguire ci sono gli Stati Uniti (136).

A loro si uniranno, inoltre, simbolicamente anche le oltre 3mila classi e le 80 mila persone tra studenti, insegnanti, volontari e genitori che questo weekend parteciperanno a “Nontiscordardime – Operazione scuole pulite” di Legambiente con la piantumazione di alberi e piantine nei cortili scolastici raccogliendo l’invito dell’associazione a piantare “un albero per il clima”.

Tra questi l’Istituto Comprensivo Marconi, diretto dalla Professoressa Mirella Galluzzi, ha aderito all’evento patrocinato dal MIUR. In particolare, le classi e i volontari del Circolo Centro Italia, interverranno nelle aree verdi circostanti allo scopo di sensibilizzare gli adulti e gli alunni il rispetto al decoro degli ambienti e dei luoghi pubblici oltre il tema dei cambiamenti climatici.

Gli eventi avverranno venerdì 15 e Sabato 16 marzo presso l’Istituto Cislaghi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here