LA STORIA DI… Alberto e Antonio

LA STORIA DI… ALBERTO e ANTONIO è narrata dalla direttrice della CNA Rieti, Enza Bufacchi.

La storia che Alberto e Antonio raccontano è la storia di due cugini, coetanei, che con impegno, determinazione e sacrificio, hanno realizzato dal niente una straordinaria impresa.

Per raccontare quello che se non è un miracolo gli somiglia molto, dobbiamo tornare a metà dagli anni ’80, quando Antonio e Alberto, dopo la scuola terminata con un diploma per l’uno e un abbandono per l’altro, e dopo il sevizio militare, si trovano alle prese con il lavoro. Trovarne uno soddisfacente è altrettanto difficile che trovarne uno pur che sia.

Uno zio suggerisce di dare un’occhiata ad un negozio di cornici e vetri in vendita a due passi da casa, a Passo Corese, e così, poco dopo, prima Antonio e poi Alberto, che una cornice e un vetro non l’avevano visti se non nelle foto di famiglia, iniziano questa singolare avventura.

Cominciano imparando a tagliare a mano il legno, a tenere i pezzi uniti con l’elastico per incollarli e farne una cornice e, sempre a mano, a tagliare i vetri per i quadri e per le finestre.

Tutto sommato un lavoro elementare anche perché, dice Alberto, una finestra allora non era nient’altro che “quattro ferri per chiudere un buco”, ancora poco o nulla delle tecnologie per l’uso del vetro come materiale per il risparmio energetico o per istallazioni blindate.

Intanto però iniziano a frequentare mostre, fiere e a “rubare il mestiere” con gli occhi ovunque si può, a conoscere i produttori di attrezzature e macchinari che tanta parte hanno avuto nell’innovazione di processi e prodotti nella micro impresa italiana.

Anche da questo punto di vista la storia di Alberto e Antonio è una storia esemplare.

Così intanto vanno avanti, il lavoro cresce e dopo otto, nove anni allestiscono un nuovo laboratorio in un loro garage con una macchina orizzontale per fare i primi vetrocamera.

Ormai sono nel settore consapevoli di tutte le potenzialità dell’uso del vetro in edilizia e pensano al futuro. Si trasferiscono di nuovo in un capannone più grande con macchine che per quel tempo erano d’avanguardia e che consentono di fare il taglio stratificato in automatico, doppia sigillatura, lavaggio verticale, sabbiature e altre lavorazioni sofisticate.

Intanto con altre imprese costituiscono il “Consorzio Artigiano Sabino” per realizzare un’area di insediamenti produttivi che possa dare a loro e ad altri una collocazione definitiva: è il 1993.

Nel 2010 l’area è finalmente inaugurata e nel 2011 la loro è tra le prime imprese ad occuparla. Un capannone di 2200 metri quadri, 10 collaboratori, macchine gigantesche per fare qualsiasi lavorazione e muovere vetri altrettanto giganteschi: 6 metri per 3.21, quasi 20 metri quadri di lastra, 15 quintali di peso, una meraviglia che stupisce anche un non addetto ai lavori.

Hanno realizzato lavori importanti in Italia e all’estero: le sedi della FAO, della Mercedes Italia, la Stazione Tiburtina, il Parco della Musica di Firenze, Amazon, solo per citarne alcuni.

Una realtà importante come poche nel Lazio, capace di realizzare una importante fornitura, organizzare tutta la logistica per il trasporto, nel caso che ci raccontano in Sardegna, dirigere a distanza il cantiere e, infine, per montare i vetri più impegnativi, prendere l’aereo alle nove e tornare a casa alla sera. Un’altra missione compiuta.

È passato molto tempo da quando “prendevi una lastra di vetro che pesava 200 chili e per sollevarla ci volevano due o tre persone” e ancor di più da quando l’elastico era uno dei pochi “attrezzi” di lavoro, ma Alberto e Antonio non sono cambiati. Hanno conservato una modestia che colpisce e, quando dici loro: “Ma siete orgogliosi? Avete fatto una cosa straordinaria!”, loro ti guardano e ti dicono: “Ma è il nostro lavoro”.

A proposito, abbiamo detto che sono coetanei, in realtà Antonio ha 56 anni mentre Alberto 53 e ci tiene molto a sottolinearlo!

VETRO SABINA – M&S LAVORAZIONI VETRO
Via Maestri del Lavoro, 1 – Passo Corese – Fara in Sabina (RI)
TEL. 0765.387740
www.vetrosabina.it
Fb: Vetro Sabina

Link alla storia su FB: https://www.facebook.com/rieticna/posts/1808020659221824
#lastoriadicnarieti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here