Green Days Tour a Rieti. L’assessore Valentini accoglie il campione olimpico Mauro Prosperi

Nel pomeriggio la “Green Days Tour” ha fatto tappa nel Capoluogo reatino. Il Tour è un’iniziativa no profit e non soggetta a raccolta fondi che si propone di sensibilizzare le coscienze alla scottante tematica delle emissioni di Co2, ideata e proposta dall’Associazione Diritti Nazionali Associati, coadiuvata da Sciara Holding. Con l’aiuto di molti vip (tra gli altri, Alviero Martini, Claudia Peroni, Francesco Baccini, Beppe Braida, Stefano Tacconi, Totò Schillaci, Modestino Preziosi, Claudio Chiappucci, Cristina Quaranta, Mauro Prosperi e Pino Campagna) l’iniziativa punta a dimostrare come sia possibile percorrere lunghe distanze su qualsiasi tipologia di strada senza inquinare, macinando chilometri in sella a una city bike elettrica: in soli venti giorni, infatti, il tour coprirà oltre 5.000 km in tutta Italia.

Sono oltre 90 i Comuni patrocinanti e, tra questi, il Comune di Rieti che ha ospitato oggi Mauro Prosperi, medaglia d’oro alle Olimpiadi dell’84 a Los Angeles nella squadra di pentathlon moderno, conosciuto in tutto il mondo come Revenant, sopravvissuto, a seguito della Marathon des Sables, una corsa che si svolge interamente nel Sahara marocchino durante la quale l’atleta fu sorpreso da una tempesta di sabbia che gli fece perdere l’orientamento, portandolo a percorrere centinaia di chilometri in Algeria. Dopo nove giorni di stenti e inimmaginabile sofferenza, incontrò finalmente una famiglia di pastori nomadi. Un’incredibile avventura raccontata in un libro autobiografico e in un documentario di National Geographic Channel.

Prosperi è stato accolto dall’assessore all’ambiente del Comune di Rieti, Claudio Valentini, in Piazza Vittorio Emanuele II, nell’ambito della tappa partita da Perugia e diretta in serata a L’Aquila. L’assessore Valentini si è complimentato per l’iniziativa, utile a sensibilizzare sulle tematiche climatiche, e ha evidenziato gli sforzi compiuti dal Comune di Rieti per la salvaguardia dell’ambiente, a partire dall’adesione alla Carta Metropolitana dell’Elettromobilità e dalla riduzione dei consumi attraverso l’efficientamento energetico operato grazie alla sostituzione di tutti gli impianti di illuminazione cittadina con nuova tecnologia a Led a risparmio energetico che produrrà un abbattimento delle emissioni in atmosfera di 10.800 tonnellate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here