Europeo Enduro 2021, il 17 e 18 aprile a Colle di Tora

Colle di Tora si prepara a vivere una due giorni di alto livello. Sabato 17 e domenica 18 aprile prende il via, in provincia di Rieti, la prova di apertura dell’Europeo Enduro 2021, che poi farà tappa anche in Repubblica Ceca, Polonia e Olanda.

Sia sabato che domenica sono previsti tre giri da 55 chilometri l’uno con tre Prove Speciali e due Controlli Orari. Nella tappa organizzata dal Moto Club Valturano si confronteranno con il cronometro giovani piloti e atleti più esperti. Numerose le classi: Youth U21, J1 U23, J2 U23, 250 2T, Over 250 2t, 250 4t, Over 250 4t, Senior, Donne e Team.

Contemporaneamente al campionato continentale, domenica 18 aprile andrà in scena anche il Trofeo Valturano. Cinque le categorie: Cadetti, Junior, Senior, Major e Veteran.  La gara prevede tre giri e due Controlli Orari. A causa delle disposizioni legate all’emergenza sanitaria la competizione è consentita, rigorosamente senza la presenza del pubblico.

Inizialmente prevista sempre a Colle di Tora nell’aprile dello scorso anno, la prova di apertura dell’Europeo Enduro è stata poi rimandata a causa dell’emergenza Covid. In termini sportivi, sarà una stagione emozionante, perché dopo l’anno di interruzione involontaria dell’Europeo, tutti attendono di vedere all’opera i promettenti talenti dei paesi al via, in particolare nella classe 125, che ospita i piloti più giovani.

Il Motoclub Valturano ha avuto la sfortuna di non poter ospitare la gara lo scorso anno e affronta oggi l’avventura con una motivazione ancora maggiore. “Le condizioni odierne consentono il regolare svolgimento della gara” spiega Daniele Rossi a capo del Motoclub Valturano, che in questi mesi ha lavorato all’allestimento del percorso e all’organizzazione di una gara di qualità.

“Sono molto contento ed entusiasta di poter finalmente coronare questo sogno, ce la stiamo mettendo tutta per vivere al meglio questa gara di grande livello – aggiunge Rossi – sia io che i miei ragazzi siamo molto motivati e abbiamo lavorato duramente. Tra poco si accenderanno i riflettori sulla valle del Turano, i motori sono caldi, sono arrivati i primi piloti dall’Olanda e presto ne arriveranno da tutta Europa, Italia compresa. La nostra nazione vede un buon numero di iscritti, compresi campioni come Oldrati, Espinasse, Kitonen, Bernardini e Micheluz, solo per citarne alcuni. Il mio ringraziamento è per tutti I ragazzi del Motoclub, i nostri sostenitori, le autorità locali, gli enti e chiunque crede in noi”. Maggiori informazioni sul sito italianoenduro.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here