Azione Studentesca Rieti: “Studenti, salviamo il nostro ospedale!”

Ospedale De Lellis

In questi giorni Azione Studentesca Rieti sta dando vita ad una campagna per informare e sensibilizzare i più giovani sulla minaccia di un possibile declassamento dell’Ospedale reatino San Camillo de Lellis.

“Stiamo effettuando volantinaggi in tutti gli istituti superiori della città, per far conoscere agli studenti il pericolo che sta correndo la nostra sanità” esordiscono dal movimento.

Ai volantinaggi è stata affiancata una raccolta firme, con cui si chiede:

  • la revoca di quei Decreti ad Acta, emanati dalla Regione Lazio, che se applicati comprometterebbero le prestazioni del Laboratorio di Analisi, del Centro Immuno-trasfusionale e del reparto di Anatomia Patologica dell’ospedale reatino S. Camillo de Lellis.
  • la sospensione degli effetti della Legge Lorenzin – n.70/2015 – per l’ospedale di Rieti.

“Queste norme non possono essere applicate, perchè compromettono la qualità ed il funzionamento di reparti di cui oggi tutti noi abbiamo bisogno” dichiara Pietro Scasciafratte, responsabile provinciale di Azione Studentesca Rieti.

“Vogliamo difendere quella che dovrebbe essere una prerogativa di ogni cittadino italiano: ricevere sempre cure adeguate. Firmiamo per la nostra terra, contro il declassamento del nostro ospedale, in difesa della qualità dei nostri servizi sanitari!” conclude.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here