Asili Nido Rieti, Sindacati: “Ci risiamo! Dove sono gli atti per il pagamento delle lavoratrici?”

Scuola materna Ciancarelli

“Ci risiamo! Come ad ogni fine appalto, la fp Cgil Rieti Roma Est Valle dell’Aniene, la Cisl fp Roma Capitale Rieti e la Uil tucs Rieti con le rispettive rappresentanze Confederali, registrano le ormai note criticità economiche che emergono tra stazione appaltante e le gestrici, di volta in volta, dei servizi attinenti il sociale.

Il confronto richiesto da noi OO.SS in sede Prefettizia, avvenuto oggi 12 luglio a seguito del mancato pagamento delle spettanze di giugno delle 28 operatrici del servizio asili nido comunali “Ciancarelli” e “Quattro Strade”, ha evidenziato la grave ed ingiustificata assenza dell’assessore alle politiche sociali del Comune di Rieti Giovanna Palomba, benché convocata, la quale ha solamente inviato una e-mail indirizzata a S.E. il Prefetto Giuseppina Reggiani, presente al tavolo istituzionale, nella quale si ribadiva l’intenzione di liquidare una parte delle somme vantate dalla ditta Esperia S.r.l., senza però allegare atti (delibere, determine di pagamento, mandati di pagamento ed altro…).

Le stesse dichiarazioni, però, ripetute ormai da giorni e non supportate da atti appropriati non tranquillizzano noi rappresentanti dei lavoratori. Il Rappresentante Legale di Esperia, ha poi ribadito la ferma volontà della non erogazione alle lavoratrici degli asili dello stipendio di luglio 2019.

D’altro canto le posizioni delle OO.SS non possono in alcuna maniera rimanere vincolate all’attesa di un potenziale versamento nei confronti della ditta Esperia da parte dell’amministrazione comunale né attendere oltremodo e sopportare tale situazione di insolvenza anche per le future erogazioni salariali di luglio e agosto. Per questo ribadiamo e pretendiamo l’immediato versamento dello stipendio già in ritardo spettante di diritto alle lavoratrici.

Ci pare oltremodo che l’azione di sospensione degli stipendi sia volta esclusivamente a strumentalizzare e a penalizzare le lavoratrici nell’intento di vedersi liquidato da parte della Esperia srl, l’intero ammontare delle richieste economiche prima della scadenza naturale dell’appalto, onde evitare eventuali azioni legali che possano pregiudicare l’immediata acquisizione di quanto spettante vista la ferma volontà della Esperia di abbandonare il servizio. Da Gennaio 2018 ad oggi la Esperia non aveva informato le OO.SS della grave condizione economica in cui si trovava trascinandola fino all’avvenuta ufficializzazione della sospensione degli stipendi in data 27 Giugno 2019 solo tramite e mail.

Per questo evidenziamo, così come ampliamente discusso con S.E. il Prefetto, l’assoluta estraneità alle diatribe economiche che vedono coinvolte le parti e richiediamo l’immediato versamento delle somme sospese senza se e senza ma, ricordando come le lavoratrici ad oggi stiano garantendo l’erogazione del servizio con fermo senso di responsabilità.

Confermiamo la mobilitazione di tutto il personale coinvolto e ci riserviamo ogni procedura sindacale e legale a nostra disposizione, insieme all’apertura di un tavolo di crisi permanente, per risolvere al più presto possibile questa vergognosa situazione, allo stesso tempo confidiamo nella figura di S.E. il Prefetto ringraziandolo sentitamente per la ferma volontà di farsi garante presso l’amministrazione Comunale delle istanze sindacali riportate.

Fp Cgil Rieti Roma est Valle dell’Aniene – Annalisa De Sisto
Cisl fp Roma Capitale Rieti – Sandro Antonacci
UliTucs Rieti – Pietro Felicingeli

Cgil Rieti Roma Est Valle dell’Aniene – Stefano Rinaldi
Cisl Roma Capitale Rieti – Paolo Bianchetti
Uil Rieti – Alberto Paolucci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here