Rieti, necessario un coordinamento delle iniziative

Tutti a dire come sia necessario “offrire le occasioni” affinché il centro storico riesca a ripopolarsi e l’intera città a vivere uscendo da un torpore che è davvero allarmante.

Con la nostra proverbiale umiltà ci permettiamo allora di suggerire l’istituzione di una sorta di “cabina di regia e coordinamento” che riesca a non far sovrapporre diversi avvenimenti in un solo weekend, mentre per gli altri fine-settimana è solo desoloziane.

Per dire, oggi domenica 15 luglio Rieti è stata ravvivata da automobilismo (Coppa Carotti, Terminillo), Festa del Sole (con il fiume Velino protagonista assoluto) e Mercato dell’Antiquariato in centro. E in pieno pomeriggio (alle 17 e per di più in chiaro sulle reti Mediaset) ecco anche la finale della Coppa del Mondo di calcio che, al di là dell’assenza della nostrana nazionale, ha costituito un appuntamento importante per gli appassionati di calcio che non sono pochi.

Ora proviamo ad immaginare in weekend diversi (in base alle esigenze od obblighi di ogni evento):
1- Serata di benvenuto al Terminillo per i piloti della Coppa Carotti con annessi spettacoli.
2- Maxi-schermo pomeridiano in piazza con la proiezione della finale Francia-Croazia contemporanea alla presenza di stand in grado di distribuire prodotti alimentari della zona (naturalmente a pagamento) con annesso, magari, spettacolo musicale.
3- Mercato dell’Antiquariato (e non semplici bancarelle che spesso offrono ciò che nella cantina del venditore non entra più).
4- Festa del Sole, a sé stante, perchè pezzo di storia e delle tradizioni della città. Totale: quattro fine-settimana e cioè un mese, anziché tutto in un solo weekend.

Un coordinamento sembra oramai necessario – se non piace “cabina di regia”, definitela come meglio credete – soprattutto perché non è la prima volta che certe sovrapposizioni rendono certi giorni ‘vivaci’ ed altri, invece, di un mortorio unico nel suo genere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here