MARCA-REAL RIETI, L’ANALISI DEL PRESIDENTE PIETROPAOLI

Pietropaoli

Non erano questi sicuramente i punti che il Real deve fare per centrare l’obiettivo salvezza, e non saranno probabilmente questi quelli che mancheranno alla fine quando si tracceranno le somme della stagione, ma è pur vero che la squadra vista a Treviso ha mostrato due volti.

Il primo quello concreto ed attento prima del vantaggio dei campioni d’Italia e dopo il 3 a 1 di Alemao  e il secondo dopo l’ 1 a 0 firmato da PApù quasi rassegnato e rinunciatario che ha permesso ai padroni di casa, quasi come se ce ne fosse bisogno, di giocare sul velluto. Due disattenzioni decisive, due errori piuttosto banali infatti che hanno compromesso notevolmente la gara.

Puntuale è arrivata anche l’analisi del presidente Roberto Pietropaoli: “La Marca è forte già di per sé,  ha dei giocatori straordinari. Complimenti a loro,  sono una squadra devastante ma è pur vero che se  concedi due regali cosi grandi diventa tutto più difficile,  quindi risultato strameritato.

Siamo riusciti a contenere il passivo, mi sono piaciuti gli ultimi 6-7 minuti della squadra che comunque ha rimesso insieme un pò di idee riuscendo a trovare con una buonissima azione il 3 a 1. Poi c’è stata quella grande parata di Feller su Vendrame, però ci sta, perdere con i campioni d’Italia ci sta, qua  penso che nessuna delle nostre dirette concorrenti verrà a fare punti, forse non erano questi i punti che dobbiamo prendere”.

Il presidente ha ribadito più volte che forse il problema principale viene dalla testa dei giocatori e non dalle gambe. Aspetto emerso anche nella trasferta di Montebelluna ma che deve essere eliminato al più presto già a partire dal prossimo turno interno con l’Aqua e Sapone in programma venerdì alle 20 e 30 al Palamalfatti.

“Indubbiamente questa squadra qualcosina di testa sta concedendo, – ha sottolineato Pietropaoli – perchè poi quando scatta quella scintilla la squadra riesce ad esprimere un buon calcio a 5. Penso che probabilmente bisogna resettare la testa e poi le gambe per cercare di cominciare un altro campionato e fare decisamente meglio rispetto a quanto visto fin’ora”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here