La Uil in prima linea nei progetti di alternanza Scuola-Lavoro

0

Sempre più “Sindacato dei cittadini” la Uil di Rieti e, in questa occasione fa “scuola” rivolgendosi alle giovani generazioni.
Sono partite ieri le lettere ai Dirigenti Scolastici delle Scuole Secondarie di II grado della Provincia di Rieti per informare sul nuovo progetto che vede coinvolta la Uil Csp di Rieti e il comparto Scuola. Nel corso di un incontro a Roma, lo scorso 11 dicembre, la Ministra dell’Istruzione Fedeli ed il Segretario Generale della UIL Barbagallo hanno sottoscritto un protocollo attraverso il quale la UIL mette a disposizione delle Scuole e degli studenti le proprie strutture di servizio in un sistema di partenariato per lo sviluppo della Alternanza Scuola-Lavoro
“La UIL, organizzazione per la quale il lavoro è ambito centrale di azione e di valorizzazione – spiega il Segretario della Csp Alberto Paolucci – renderà disponibili per le istituzioni scolastiche le professionalità della propria struttura organizzativa per favorire lo sviluppo di percorsi di alternanza scuola lavoro. Si tratta di un progetto molto importante che si pone come obiettivo principale quello dell’integrazione tra scuola e lavoro per favorire l’occupabilità dei giovani. Sarà per l’oro un’importante occasione per una formazione centrata sulla sicurezza personale, sociale e ambientale attraverso lo sviluppo della consapevolezza all’imprenditorialità individuale e di gruppo, della competenza comunicativa, relazionale, progettuale e della capacità di
analisi e di valutazione dei processi esperienziali. I moduli proposti – conclude Paolucci – sono finalizzati alla formazione della consapevolezza sociale nel settore del lavoro , alla acquisizione di competenza di base nell’affrontare temi specifici e professionalizzanti nell’ambito delle attività che il Sindacato svolge nelle proprie strutture organizzative e tecniche alla formazione operativa di una coscienza sociale e civica.”.
Per tutti gli istituti che vorranno accogliere la proposta di collaborazione sono già a disposizione i moduli formativi (presso la sede di Rieti di Viale Matteucci e sui siti internet della Uil e della Uil Scuola) coi quali poter articolare i percorsi sulla base della coprogettazione con le scuole che aderiranno alla proposta. I percorsi potranno avere carattere modulare, anche associando più moduli, al fine di strutturare un intervento formativo personalizzabile anche per singoli allievi. Inoltre, ciascuno dei moduli proposti può essere declinato secondo differenti livelli di approfondimento e può quindi essere proposto su cadenza annuale, biennale o triennale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here