IL REAL NON PUO’ NIENTE CONTRO I CAMPIONI DEL MARCA

Real Reiti Calcio a 5

Nella tana dei campioni d’Italia Miki va a caccia del primo successo in Italia puntando forte sull’accoppiata Dao-Jardel, con Kurumoto preferito ancora una volta a Gazolli tra i pali. Polido recupera invece Jonas che ha scontato le tre giornate di squalifica mentre deve ancora rinunciare a Bertoni, ancora sulla via del recupero.

E’ Marca a fare la partita nei primi minuti di gioco affidandosi all’estro di Foglia, il Real si limita a difendersi con ordine. I padroni di casa spingono sull’acceleratore e provano a bucare la difesa amarantoceleste con conclusioni dalla distanza. Al quinto è Duarte con un preciso fendente ad impensierire Kurumoto, la palla però si perde sulla traversa.

I ragazzi di Miki puntano sulle ripartenze per creare problemi ai campioni d’Italia. Al 9’ Dao finisce giù in area, tutto regolare per l’arbitro. Sul capovolgimento di fronte è ancora Foglia a creare scompiglio nella difesa reatina, Alemao è costretto a metterlo giù. Per l’arbitro è calcio di punizione. Alla battuta va Wilhelm che di sinistro colpisce il palo a Kurumoto battuto.
E’ solo il preludio del gol che arriva un minuto più tardi. Alemao si dimentica Wilhelm sulla destra che lo brucia e mette dentro una palla ad hoc che Papù deve solo mettere dentro. Ed è uno a zero Marca. Il Real è scosso e i campioni d’Italia passano di nuovo sull’ennesima disattenzione della difesa reatina. Stavolta è Cabezaolias a regalare palla a Duarte che in transizione serve a rimorchio Papù che fa 2 a 0 siglando la sua doppietta personale.

Il Real prova a reagire con Jardel e lo stesso Cabezaolias ma Feller è perfetto. Nella ripresa il Real sembra abulico e poco incisivo. Ne approfitta Marca per giocare sul velluto e tentare qualche giocata da applausi. Al 4’ è Foglia ad inventarsi una serpentina prima di concludere a lato. E’ solo l’antipasto del 3 a 0 che arriva un minuto più tardi. Lo firma Jeffe con un bolide su calcio d’angolo che non da scampo ad un sorpreso Kurumoto.

La gara finisce praticamente qua, Marca si da all’accademia fallendo qualche ghiotta occasione di troppo il Real si sveglia troppo tardi con Alemao che imbeccato da Cabezaolias firma il 3 a 1. Non serve l’utilizzo del portiere di movimento, vince Marca 3 a 1, per Miki si tratta della terza sconfitta in altrettante gare da quando siede sulla panchina amarantoceleste.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here