Il giovanissimo reatino Mauro Natalizi è il Campione Nazionale Under 10 Bike Trial 2020

Un Campionato Nazionale Uisp Bike Trial che quest’anno sembrava sfumare per i motivi che tutti ben conosciamo, è stato invece organizzato dal presidente Roberto Mazzola della Dynamic Trial di Brescia che si è preso l’onere di gestire il Campionato organizzando ben tre gare: Piancogno, Chiuduno e Rogno, località bresciane e bergamasche che hanno visto disputarsi le attese competizioni.

Tra i partecipanti non potevano mancare i giovani portacolori dell’A.S.D.Crescenzi Trial Bike di Rieti. La punta di diamante è risultato alla fine delle gare il talentuoso reatino Mauro Natalizi che a soli 9 anni di età è riuscito a stravincere ben due delle tre gare in programma.

“Sono troppo contento di indossare la maglia tricolore – racconta il piccolo Mauro – ci tenevo tantissimo e ce l’ho fatta! Ringrazio i miei genitori e Fabio e Diego Crescenzi che mi insegnano sempre un sacco di cose.”

I duri percorsi di questa stessa categoria non hanno impensierito neanche un’altra giovane promessa del trial reatino, Matteo Grande, otto anni, che al suo primo anno di gare è riuscito anche a salire sul podio alla gara di domenica scorsa conquistando un bel terzo posto. Ottimo quarto nel Campionato. Bravo Matteo! Riconferma invece nella Under 12 del secondo posto per il reatino Noah Moro alle spalle del livornese Giulio Genovese dell’ASD Cicli Avis Rosignano entrambi in nettissima crescita.

Nella Under 14 abbiamo avuto in testa alla classifica per le prime due gare il casertano tesserato con la Crescenzi Trial Bike Simone Della Rocca vincitore della prima gara. Il tredicenne e fortissimo rider è incappato in qualche errore di troppo all’ultima gara e, anche per via di qualche incomprensione con i giudici di gara, ha fatto svanire il sogno della vittoria. Terzo posto finale per lui. Nelle categorie Hobby bianco e verde vittorie alla gara finale rispettivamente per i ternani Francesco Finestauri e Edoardo Perugini entrambi tesserati con la società reatina. Francesco, assente alla prima gara, si è permesso il lusso di vincere le restanti due al suo primo anno sulle competizioni. Secondo quindi in classifica finale.

Tre gare e tre vittorie invece per Edoardo risultato primo indiscusso tra gli hobby verdi. Nella massima categoria, la Classe 1, il diciassettenne Diego Crescenzi è andato a vincere con la sua bici Clean in fibra di carbonio ben due gare su tre, ma ciò nonostante non ha conquistato la maglia tricolore Uisp in quanto, come da regolamento in essere, i tesserati con la Federazione Ciclistica Italiana, non possono rientrare nella classifica finale.

Ottimi risultati quindi per la sezione agonistica dei giovani riders del Rieti Bike Park di Via Liberato Di Benedetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here