EVASIONE FISCALE, SEQUESTRATI DALLE FIAMME GIALLE IMMOBILI E TERRENI PER OLTRE UN MILIONE DI EURO

Carabinieri

Dieci villette a schiera facenti parte di un complesso immobiliare, terreni agricoli ed edificabili per un valore complessivo di oltre € 1.200.000,00. Questo è l’ammontare di quanto sottoposto a sequestro preventivo dalla Guardia di Finanza di Rieti in esecuzione del decreto emesso dall’Autorità Giudiziaria nei confronti di un imprenditore sabino.

L’attività scaturisce da un controllo fiscale eseguito nei confronti di una società operante nel settore dell’impiantistica. Nel corso della verifica fiscale, le Fiamme Gialle non si sono limitate a riscontrare i soli – sia pur rilevanti – illeciti tributari. Hanno voluto "vederci chiaro" anche sul mancato pagamento di alcuni precedenti crediti vantati dall’Erario nei confronti della stessa società verificata.

Attraverso gli strumenti di polizia economico-finanziaria, i finanzieri hanno ricostruito tutti i passaggi dei beni mobili ed immobili dell’azienda, riscontrando come l’amministratore della società coinvolta, con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, si era indebitamente sottratto al pagamento di cartelle esattoriali per imposte pari a circa un milione e duecentomila euro più duecentomila euro di sanzioni. In particolare, il soggetto aveva fittiziamente ceduto immobili aziendali a propri familiari, conservandone viceversa la titolarità, allo scopo di frapporre ostacoli all’azione di riscossione del Fisco.

Nello specifico è stato utilizzato il recente strumento giuridico che ha esteso la possibilità di eseguire il c.d. "sequestro per equivalente" anche ai reati di natura fiscale. Tale norma, infatti, rende possibile togliere la disponibilità all’indagato anche di un bene che non è direttamente collegato al reato.

L’operazione testimonia ancora una volta l’attenzione della locale Procura della Repubblica e della Guardia di Finanza all’aggressione dei patrimoni illecitamente accumulati dagli evasori fiscali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here