EUROPROGETTAZIONE, COLDIRETTI CAPOFILA CON IL COMUNE DI POGGIO BUSTONE

Aldo Mattia

Si è conclusa con l’invio telematico del 14 giugno la progettazione riguardante il tratto di territorio che include i Comuni di Amatrice, Accumuli, Cantalice, Rivodutri, Morro Reatino, Labro, Colli sul Velino, Leonessa, Contigliano e con il Comune di Poggio Bustone CAPOFILA e che prevede, nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale, il supporto con finanziamenti europei e fondi strutturali a questi territori, grazie al partenariato con le imprese che hanno voluto partecipare il progetto.

“Si tratta di un ottimo lavoro che include una serie di iniziative che avranno una ricaduta  positiva su tutti i comuni coinvolti, a partire dal miglioramento e realizzazione ex-novo di strutture e infrastrutture, al restyling dei paesi, all’organizzazione di percorsi turistici. Riteniamo che per i nostri agricoltori il valore indotto sia gradissimo, per questa ragione abbiamo messo a disposizione il nostro staff tecnico”, afferma il direttore provinciale e regionale Coldiretti Aldo Mattia.

Il progetto, denominato INTEGRA VALLE SANTA, sarà presentato sabato 19 giugno, alle ore 11, a Poggio Bustone.  La progettazione, cominciata nell’anno 2009 e chiusa nella fase preliminare nel mese di settembre, ha richiesto un lungo percorso di acquisizione dei dati sull’area, di censimento delle imprese, di pubbliche riunioni informative per la animazione e il coinvolgimento degli attori ed infine un dettagliato e puntuale lavoro di precisione per la redazione del progetto.

Grazie allo staff di progettazione composto da molteplici figure professionali, agronomi, architetti, esperti di marketing, archeologi, ingegneri gestionali e coordinati dalla dottoressa Marina Bresciani (Coldiretti) in qualità di Europrogettista, si è arrivati alla stesura di un progetto territoriale che può essere esportato come modello sulla prima esperienza regionale di Europrogettazione diversificata sui fondi strutturali del P.S.R.

“Naturalmente, stante il carattere prettamente rurale del fondo, e comunque beneficiario, un territorio del tutto agricolo, le imprese di riferimento hanno fatto capo, per l’assistenza e per il supporto tecnico e progettuale, alla Coldiretti Rieti, partecipante alla Associazione Temporanea di Scopo in qualità di partner privato e portatore di opportunità per le imprese – afferma la Bresciani – Tutte le imprese sono state fascicolate AGEA in Coldiretti e assistite per tutte le necessità, dalla più piccola alla più importante nella fase di redazione del progetto. Ora, nel prosieguo, si tratterà di assisterle nel piano di gestione”.

Un ringraziamento forte deve andare, per la Bresciani, al Comune di Poggio Bustone nella persona del sindaco Alberto Cerroni che, data la sua nota esperienza sul campo, ha creduto nell’investimento da effettuarsi e che ha assistito attivamente tutte le fasi della progettazione, sia politiche che esecutive, per l’assistenza alla Coldiretti (egregiamente capitanata dal nuovo direttore Aldo Mattia che con spirito d’azione ha saputo tradurre il sindacato e i principi di politica assistenziale in politica agricola e in operatività per le imprese, dice la professionista), infine allo staff di progettazione che sul campo ha investito un importante tecnicismo, un profondo senso del dovere e ha tradotto gli schemi dello scritto fine a se stesso alla esecutività di un progetto reale per l’aiuto al territorio.

“Le leve di sviluppo che ne sortiranno aiuteranno i punti deboli del territorio a decollare per dare un nuovo volto a quella che ormai il progetto identifica come “INTEGRA VALLE SANTA”, concludono Aldo Mattia e Marina Bresciani.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here