Ermini: “Dopo più di un anno di Giunta Ranalli irrisolti i problemi più urgenti”

E’ trascorso più di un anno di vita della Giunta Ranalli e purtroppo per i civitesi restano irrisolti o addirittura peggiorati tutti i problemi più urgenti del nostro Comune.

Noi e la nostra comunità non chiediamo il “silenzio”, noi pretendiamo trasparenza, legalità ed onestà. Dopo un anno di amministrazione tutto fermo : piscina chiusa, scuole scomparse dai radar nonostante le illusorie promesse di Sindaco ed Assessori, il secondo stralcio manutenzione straordinaria strade fermo, le bollette dell’acqua lievitate da un minimo del 67% a un massimo del 298%, i piani di attuazione del PRG fermi al palo, la riorganizzazione dell’apparato della macchina amministrativa comunale ferma, uffici nevralgici lasciati allo sbando totale i dipendenti più capaci scappano o minacciano di andarsene dal comune civitese, il corpo di Polizia Municipale completamente sfasciato e ridotto ai minimi termini, il potenziamento della raccolta differenziata con l’apertura dell’eco centro non si capisce che fine abbiano fatta, il paese è in completo abbandono,   si rattoppa di qua, si ritinteggia di là ma il succo dell’azione amministrativa è pari a zero, anzi no, è pari alla opacità con cui si trattano gli interessi <<particolari>> di tante mezze cartucce o vecchie cariatidi che popolano il Palazzo comunale.

E fa sorridere, per non piangere, l’operare in silenziosità della Giunta Comunale: noi non vogliamo il silenzio!! Noi pretendiamo trasparenza, imparzialità, legalità ed onestà!!! Ogni atto, ogni foglio, ogni parola dovrebbe essere “pubblica” e messa a disposizione dei Cittadini. Invece si preferisce non decidere su questioni irrilevanti mentre invece ci si affretta a deliberare furbescamente su interessi che magari favoriscono i soliti furbetti e amici degli amici. Abbiamo il sospetto che troppi personaggi squallidi affondino ancora una volta “le mani nella marmellata”.

Dopo un anno di amministrazione Ranalli nulla è cambiato: anzi è tutto peggiorato. Ecco questa è la situazione in cui versa il Comune ci auguriamo che il sindaco Ranalli ne paghi politicamente le conseguenze.”

Roberto Ermini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here