Don Giovanni Maceroni compie 80 anni. Auguri!

Domenica 8 luglio alle ore 10,30 presso la Chiesa di San Rufo al Centro d’Italia, si terrà una solenne celebrazione eucaristica di ringraziamento presieduta da Monsignor Giovanni Maceroni (nella foto), in occasione del suo 80° compleanno.

Originario di Corvaro di Borgorose, Monsignor Maceroni fu ordinato sacerdote nel giugno 1966 dal Vescovo Nicola Cavanna e in oltre mezzo secolo di ministero è stato Parroco di Santa Maria Madre della Chiesa e della Madonna dell’Orto.

Canonico teologo della Diocesi di Rieti e Rettore di San Rufo al Centro d’Italia, è direttore degli Archivi Unificati Diocesani che, sotto l’episcopato di Giuseppe Molinari, riordinò con il prezioso ausilio della dottoressa Anna Maria Tassi.

Grazie alla sua opera di storico – che iniziò con studi di interesse di storia medievale e del francescanesimo, per passare poi alla storia moderna e contemporanea – monsignor Maceroni si è affermato e fatto apprezzare in tutta Italia, soprattutto attraverso la divulgazione e la conoscenza delle vicende della Chiesa di Rieti e dell’intero territorio provinciale.

Numerosi e di grande qualità scientifica i diversi Convegni storici organizzati negli ultimi quarant’anni, in grado di coinvolgere i più illustri storici contemporanei, mentre gli altrettanti, copiosi volumi a sua firma (da quello del 1978 L’antipapa Niccolò V, all’ultimo Le Parrocchie nel territorio del Comune di Borgorose nel 1574) o anche scritti a quattro mani, hanno permesso di attraversare oltre sei secoli di storia, giungendo oggi a una visione pressoché completa dell’evoluzione della società civile e di quella religiosa reatina nel tempo, nelle sue vicende e nei tanti personaggi che hanno caratterizzato il quotidiano divenire.

Insieme alla compianta dottoressa Anna Maria Tassi, monsignor Giovanni Maceroni è stato il protagonista dell’intero iter storico-documentale che ha fatto scoprire la ricchezza della figura dello Scalabriniano Massimo Rinaldi, da lui definito “la gemma del clero reatino” di ogni tempo e “vescovo centrale della chiesa reatina”: prova mirabile di tutto ciò, i due volumi della ponderosa positio inerente al processo di canonizzazione del Rinaldi, proclamata Venerabile nel 2005 da Benedetto XVI, accompagnati da volumi e studi storici finalizzati alla conoscenza del santo Vescovo di Rieti e del suo tempo.

Per tutti questi meriti, è stato anche apprezzato Consultore storico presso la Congregazione delle Cause dei Santi.

Giornalista pubblicista, monsignor Giovanni Maceroni ha fondato nel 1993 (e attualmente ne è il direttore) il periodico “Padre, Maestro e Pastore”, strumento divulgativo nato a sostegno della causa di canonizzazione del Venerabile Massimo Rinaldi, ed è Presidente dell’omonimo Istituto Storico, motore organizzativo di tutti gli eventi e della intera convegnistica di riferimento. Infine, importante anche l’alto contributo da lui recato alla informazione culturale locale, grazie alle tante rubriche curate su riviste specializzate e sulle principali emittenti radio-televisive della nostra provincia.

Auguri dalle redazioni di Rietinvetrina.it e Radiomondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here