Cotral, lotta ai “furbetti” sul bus: Pagare tutti per viaggiare meglio

Pagare tutti per viaggiare meglio. Dal 2019 è obbligatorio convalidare non solo i biglietti ma anche gli abbonamenti a bordo dei bus Cotral. Un modo per rendere immediatamente evidente chi paga e chi no e per fornire all’azienda informazioni necessarie ad organizzare al meglio il servizio. In questi giorni scatterà la fase informativa attraverso la campagna di comunicazione “Convalida e metti ko l’evasione” che illustrerà con quattro diversi soggetti sui bus, sul web e sui canali social aziendali le modalità di accesso ai mezzi.

Ogni volta che si prende il bus sarà dunque obbligatorio salire dalla porta anteriore e convalidare il proprio titolo di viaggio alle macchinette obliteratrici. L’obiettivo è quello di coinvolgere i clienti nella lotta all’evasione tariffaria, sensibilizzandoli sulle buone pratiche di utilizzo del servizio e attivando il controllo sociale. In questo modo l’azienda intende anche rispondere alle richieste della clientela di incrementare la lotta ai “furbetti” per accrescere la qualità del servizio.

I funzionari alle dirette dipendenza della Presidenza saranno in campo presso i capolinea per sostenere le attività di comunicazione volte a sensibilizzare la clientela e per supportare il personale di esercizio.

“Per la prima volta in Cotral – dichiara la Presidente, Amalia Colaceci – i funzionari dell’ufficio comunicazione, delle risorse umane e i collaboratori del mio staff saranno in strada al fianco dei colleghi autisti e verificatori nelle iniziative di contrasto all’evasione tariffaria. L’obiettivo è estendere entro due mesi il controllo a vista a tutto il nostro servizio.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here