Coronavirus, Carabinieri denunciano pakistano per aver tenuta aperta barberia a Passo Corese nonostante il divieto

Continuano senza sosta i servizi di repressione dei reati in genere della Compagnia Carabinieri di Poggio Mirteto, con particolare attenzione a tutto il territorio di competenza della Sabina dove vengono svolti costanti servizi eseguiti dalle dodici stazioni Carabinieri e del Nucleo Operativo e Radiomobile.

Nel corso di sabato 14 marzo si sono registrate infrazioni comportamentali da parte di alcuni cittadini, che sono risultati inadempienti alle misure di contenimento da Covid-19.

Nello specifico i Carabinieri mirtensi del Nucleo Operativo e Radiomobile, nella serata di sabato, impegnati nel servizio di controllo del territorio, hanno notato che un esercizio pubblico di barberia nella frazione di Passo Corese, Comune di Fara Sabina, era aperto ed operativo nonostante le misure di contenimento del contagio.

Quindi, dopo i relativi accertamenti e identificazione, il titolare N. S. cittadino pakistano di 43 anni residente a Fara Sabina, è stato denunciato per violazione dell’art. 650 c.p. ed è stato indotto alla chiusura dell’esercizio. Inoltre è stato segnalato anche all’Autorità Amministrativa per richiedere chiusura dell’attività.

Nella circostanza, davanti al locale, è stato intercettato un cittadino rumeno di 23 anni, anche lui residente in Sabina, il quale, non fornendo valide giustificazioni per la sua presenza nel luogo, è stato denunciato sempre per la violazione del dispositivo 650 c.p.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here