Arrestato per false generalità Camerunense senza fissa dimora con decreto di espulsione

Al termine dei relativi accertamenti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Poggio Mirteto hanno arrestato “per false attestazioni o dichiarazioni sulla identità rese a pubblico ufficiale” un cittadino camerunense 39enne, senza fissa dimora e già noto alle Forze di Polizia.

L’uomo, alle 7 del 14 luglio 2020, nel corso di un controllo eseguito in Piazza della Libertà a Poggio Mirteto, forniva ai militari del NORM delle false generalità al fine di celare di essere gravato da un decreto di espulsione del prefetto de L’Aquila.

Al termine delle formalità di rito il giovane straniero, rimesso in libertà su disposizione dell’A.G. inquirente sensi ex art. 121 disp. att. c.p.p. , è stato accompagnato presso la Questura di Rieti per i provvedimenti di competenza, perché illegalmente presente nel territorio dello Stato Italiano.

Nel contesto dei successivi servizi posti in essere per il controllo alla circolazione stradale nella giornata del 15 luglio 2020 i Carabinieri del NORM mirtense, a conclusione delle attività di verifica, hanno denunciato, E.A., 63enne, residente in sabina, il quale, malgrado fosse stato già precedentemente sanzionato per la specifica fattispecie di reato, veniva sorpreso nei giorni precedenti sulla SP 41 “Farense” in località Casali di Poggio Nativo alla guida del proprio motociclo con la patente revocata dallo scorso anno. Il mezzo è stato sequestrato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here