A TORRICELLA IN SABINA INTERVENTI STRUTTURALI IMPORTANTI E RIDUZIONE STIPENDI

Torricella in SabinaDopo un intenso lavoro amministrativo del Consiglio e della Giunta comunale, l’iter burocratico per il rifacimento dell’acquedotto e della rete fognaria del Comune di Torricella in Sabina si è concluso con un esito più che positivo.

Infatti, nell’ambito del "Piano straordinario di risanamento delle risorse fluviali, lacuali e marine" approvato ad ottobre 2009, la Giunta Regionale ha accordato al Comune di Torricella in Sabina un finanziamento di 500.000 euro (cinquecentomila) per il rifacimento dell’acquedotto e della rete fognaria.

«Il finanziamento consentirà a questa amministrazione di effettuare degli interventi strutturali importanti sulla rete fognaria e sull’acquedotto che risolveranno la gran parte dei problemi che hanno afflitto queste strutture negli ultimi anni» sottolinea l’Assessore con delega alle Infrastrutture, risorse idriche, trasporti, urbanistica e viabilità Stefano Belli e continua «tali interventi sono stati previsti sin dall’inizio nelle linee programmatiche prima della lista civica Progetto Comune e ora di questa Amministrazione, nelle sezioni relative all’acquedotto e alla rete fognaria e di collettazione.

Essi puntano a risolvere definitivamente i problemi cronici che tutti i cittadini del nostro Comune conoscono bene, problemi dovuti ad  anni di abbandono delle infrastrutture.
Da ora in avanti sarà nostra cura informare i cittadini sullo stato di avanzamento del progetto.».

Si tratta di un’ottima notizia per un comune che più di altri si trova a soffrire l’ardua congiuntura economica.
Ne è dimostrazione il fatto che l’attuale Sindaco in carica, Alessandro Iannelli, data la difficile situazione pregressa del bilancio comunale, ha deciso di ridurre al minimo il proprio compenso. La sua decisione ha determinato la conseguente riduzione delle indennità di tutti gli assessori.
Al termine del primo quadrimestre di amministrazione il suo “stipendio” è stato di circa 800 euro, ovviamente lorde! Insomma, circa 200 euro al mese. Cominciamo dal Sindaco attualmente in carica: Alessandro Iannelli.
 
Il Vice Sindaco percepisce il 20% del compenso del Sindaco: quindi poco meno di 170 euro. Al terzo posto, a pari merito in questa classifica degli amministratori “meno pagati”, Laura Bucci, Assessore alle politiche sociali e servizi alla persona, Renzo Lucantoni con delega alla Tutela dell’ambiente e lo stesso Belli. Per loro il 15% della retribuzione del Sindaco. Afferma con piglio solare e battagliero il consigliere Laura Bucci:« siamo stati tutti concordi con il Sindaco nell’accettare questo sacrificio. Da noi deve venire l’esempio di una amministrazione oculata, trasparente e responsabile della cosa pubblica. Lo facciamo perché non abbiamo deciso di candidarci alla guida del Comune per “guadagnare”, bensì per rendere posti migliori in cui poter vivere Oliveto, Ornaro Alto, Ornaro Basso e Torricella: i paesi in cui siamo nati e che amiamo.».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here