33enne agli arresti domiciliari spaccia invece di recarsi al SERT. Arrestato

Gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Rieti hanno arrestato il pregiudicato reatino S.M., di anni 33, resosi responsabile di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nel corso dei controlli della Polizia di Stato per il contrasto dei furti e dello spaccio di sostanze stupefacenti nei luoghi sensibili di tutta la provincia reatina, gli investigatori della Squadra Mobile hanno individuato un uomo che, con fare sospetto, si aggirava nel parcheggio di un centro commerciale reatino.

Gli Agenti hanno così effettuato un servizio di appostamento notando che l’uomo stava cedendo un involucro ad un altro giovane e lo hanno immediatamente bloccato accertando che lo stesso aveva appena ceduto due dosi di eroina ad un tossicodipendente reatino in cambio di denaro.

Lo spacciatore è stato identificato per il pregiudicato S.M., attualmente gravato della misura cautelare degli arresti domiciliari poiché nello scorso mese di luglio era stato arrestato, sempre dagli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Rieti, per un altro episodio di spaccio di stupefacenti.

L’uomo, durante la detenzione domiciliare era stato autorizzato ad assentarsi dal proprio domicilio per due volte a settimana per recarsi al SERT.

Nel corso della successiva perquisizione domiciliare effettuata dagli investigatori nell’abitazione del trentatreenne reatino, è stato anche sequestrato un bilancino di precisione e altro materiale che era utilizzato per la preparazione ed il confezionamento delle dosi da vendere.

L’uomo è stato, pertanto, arrestato e messo a disposizione della locale Autorità Giudiziaria, che ne ha disposto la traduzione presso la locale casa Circondariale in attesa di rispondere del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here