Stalker arrestato dalla Polizia di Stato

Gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Rieti hanno arrestato il ventinovenne teramano P.D., in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal GIP del Tribunale di Teramo, in quanto resosi responsabile di stalking nei confronti della sua ex fidanzata.

L’arresto, richiesto dalla Squadra Mobile reatina, è stato disposto come aggravamento del divieto di avvicinamento alla sua ex fidanzata violato lo scorso mese di settembre, allorquando l’uomo è stato arrestato dagli Agenti della Questura e della Sezione della Polizia Stradale, dopo aver commesso atti persecutori, violenza privata e lesioni personali aggravate nei confronti della donna.

La mattina del 15 settembre scorso, infatti, poiché gli era stata ritirata la patente di guida, l’uomo aveva incontrato una reatina, amica della sua ex fidanzata, mentre stava facendo colazione in un bar di Giulianova (TE), e dopo averla minaccia di morte l’aveva costretta ad accompagnarlo con la propria autovettura presso l’abitazione della sorella di quest’ultima dove estorceva alle due donne informazioni sull’attuale domicilio della ex compagna.

Successivamente aveva costretto la reatina ad accompagnarlo a Rieti dove, minacciandola ancora di morte, l’aveva obbligata a telefonare all’ex fidanzata fissando un appuntamento in centro città.

L’ex fidanzata si era così presentata ignara all’incontro trovando ad attenderla, nascosto fra le auto in sosta, il suo stalker che l’afferrava con violenza ed a forza la costringeva a salire su di una autovettura, dove, fra minacce e intimazioni, cercava invano di convincerla a tornare con lui.

La donna, in prossimità della centrale via Garibaldi, era comunque riuscita a scendere dall’auto fuggendo in via Roma dove, inseguita dall’uomo, veniva picchiata con calci e pugni, prima di trovare rifugio in un esercizio pubblico, il cui gestore, per difendere la donna, ingaggiava una colluttazione con il teramano che la inseguiva, permettendo alla stessa di fuggire e trovare rifugio presso un altro locale.

L’uomo, riuscito anche lui ad allontanarsi dal locale, fuggiva in auto in direzione delle Marche ma, lungo il percorso, nei pressi di Amatrice, veniva intercettato e bloccato dalle pattuglie della Volante, della Squadra Mobile e della Polizia Stradale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here