Scuola-lavoro, Rosati: “Coinvolti 170 studenti con progetto in rete”

Si è tenuta la giornata conclusiva del progetto di alternanza scuola-lavoro, ideato dal Comune di Rieti, per la creazione di un’impresa turistico-culturale. Hanno partecipato le seguenti scuole: liceo scientifico e liceo sportivo dello “Jucci”, liceo linguistico dell’“Elena principessa di Napoli”, liceo artistico “Calcagnadoro”, Cat geometri “Ciancarelli” e l’Ite indirizzo turistico del “Savoia”. Il progetto è promosso dal consigliere comunale con delega alla Scuola, Letizia Rosati. All’incontro finale erano presenti anche l’assessore al Turismo, Daniele Sinibaldi e il consigliere con delega allo Sport, Roberto Donati.

Ogni scuola, in base alla propria specializzazione, ha approfondito aspetti del territorio utili alla promozione turistica, quali, ad esempio, la mappatura dell’impiantisca sportiva in città e al Terminillo, con i relativi sentieri, nonché le competizioni più significative e i talenti dello sport presenti a Rieti, anche con l’ausilio di materiale audio-video inedito. È stato curato un aspetto collegato all’ambiente e a una delle risorse principali della nostra provincia, ovvero l’acqua, con una ricerca dedicata alle fontane storiche e alle bonifiche che nel tempo si sono susseguite nel territorio reatino, evidenziando sia l’aspetto dell’arredo urbano che quello prettamente ingegneristico.

È stata approfondita la tematica architettonica con le chiese degli ordini mendicanti presenti a Rieti e il loro patrimonio storico-artistico, compreso il museo diocesano. Attraverso una ricerca documentale sono state recuperate informazioni sulla storia del teatro Flavio, le antiche feste e realizzate interviste ad alcuni personaggi conosciuti in città del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport.

Il materiale prodotto è di tipo documentaristico e promozionale, con video, foto, testi, un tg di informazione e mappe che verranno inserite nella promozione digitale della città. “Per la prima volta – dichiara Rosati (nella foto) – il Comune si è fatto promotore di un progetto in rete che ha coinvolto 170 studenti di 5 istituti differenti incontratisi nel nome dell’identità condivisa, avendo come obiettivo la promozione del territorio in cui vivono”.

Si ringraziano per la fattiva collaborazione il presidente della Camera di commercio, Vincenzo Regnini per aver sostenuto le scuole nei corsi sulla sicurezza, il direttore dell’Archivio di Stato di Rieti, Roberto Lorenzetti, il Consorzio di bonifica, la curia vescovile, i dirigenti scolastici, i docenti e i tutor esterni che hanno contribuito alla riuscita del progetto tramite la loro professionalità e disponibilità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here