Rissa nei pressi di un pub. 20enne si scaglia sui carabinieri con calci, morsi e gomitate. Arrestato

Nella nottata tra venerdì e sabato, una pattuglia del Nucleo Radiomobile del NORM della Compagnia di Poggio Mirteto, sono dovuti intervenire nei pressi di un Pub di Passo Corese a seguito di richiesta di intervento alla Centrale Operativo di Poggio Mirteo, per una lite furibonda in atto.

I Carabinieri, giunti sul posto, hanno notato due persone a circa duecento metri dal Pub indicato nella richiesta d’intervento, che stavano litigando animatamente sferrandosi reciprocamente pugni sul volto. I componenti della pattuglia riuscendo immediatamente a bloccare i contendenti, ma mentre uno dei due si calmava immediatamente, l’altro opponeva resistenza usando violenza su uno dei militari cercando di sferrargli alcune gomitate non riuscendoci.

Grazie anche all’intervento del secondo militare, sono riusciti a bloccare il giovane che era in un forte stato di agitazione psicofisica, sicuramente dovuto ad un abuso di sostanze alcooliche. Anche dopo averlo reso innocuo, il giovane, un ventenne di Cantalupo, Z. A. le sue iniziali, proferiva frasi oltraggiose e minacciose nei confronti dei Carabinieri.

Nel frattempo sono intervenute in ausilio anche le pattuglie delle Stazioni di Cottanello e Scandriglia che unitamente a quelli dell’Aliquota Radiomobile tentavano di tranquillizzare l’uomo al fine di farlo accomodare nell’autovettura militare, tentativi che andavano a vuoto perché il giovane, in preda agli effluvi dell’alcool, si agitava in continuazione riuscendo a mordere uno dei militari su una mano e poi sull’avambraccio, colpendolo anche con un calcio su una gamba.

I militari sono risusciti a calmare il soggetto soltanto dopo circa un’ora traducendolo successivamente presso la Compagnia Mirtense per gli adempimenti di competenza e le formalità di rito. 

Il giovane è stato pertanto dichiarato in arresto per i reati di resistenza, violenza, minaccia e lesioni a Pubblico Ufficiale e posto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione così come disposto dal Sostituto Procuratore di Turno della Procura della Repubblica preso il Tribunale di Rieti, in attesa di giudizio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here