Rieti e provincia, UGCONS:” Tariffe acqua in aumento del 290%”

“Il tema della gestione dell’acqua in provincia di Rieti continua a essere pieno di contraddizioni. Il problema è che a farne le spese sono i consumatori, che devono sopportare le continue oscillazioni di prezzo sulle loro utenze a fronte di un servizio uguale se non addirittura peggiore” è la denuncia di Roberto Ermini, presidente provinciale di UGCONS, che da tempo si batte per chiedere una più virtuosa organizzazione del servizio.

“Parliamo di variazioni che toccano picchi alti, fino a sfiorare percentuali del 290%, andando a colpire le tasche dei cittadini e delle famiglie. Ci domandiamo come sia possibile questa scelleratezza su un bene primario come l’acqua. Stiamo lavorando per fare luce sulle cause di questo fenomeno, per comprendere le origini di tali aumenti e contribuire, quindi, a risolvere il problema a livello strutturale. Sollecitiamo un intervento da parte del gestore del servizio e delle autorità competenti, senza il quale procederemo, se ci sono le condizioni, all’organizzazione di una class action”.

In merito alla concessione rilasciata dalla Regione Lazio al Comune di Roma e per esso ad Acea ato 2, Ugicons sostiene il ricorso presentato al tribunale superiore delle acque del sindaco di Casaprota,che ne chiede il ritiro e un aggiornato coerente con le normative vigenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here