Reatino arrestato dalla Polizia per rapine a mano armata

Gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Rieti hanno tratto in arresto il pregiudicato M.S., reatino di 46 anni, autore di due rapine a mano armata perpetrate a Rieti lo scorso anno in danno del supermercato “Tigre” di via Paolessi.

L’arresto è avvenuto in esecuzione in esecuzione di un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal GIP di Rieti su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica dott. Lorenzo FRANCIA.

I due delitti, consumati il 4 ed il 23 aprile del 2019, avevano creato particolare allarme sociale nel capoluogo poiché erano stati commessi con un coltello, creando quindi una situazione di terrore tra i clienti presenti all’interno del supermercato.

In entrambe le occasioni il rapinatore aveva agito da solo, si era presentato con il volto coperto da uno scalda-collo ed era entrato in azione con estrema determinatezza, minacciando le cassiere del supermercato che erano state costrette a consegnare l’intero incasso della giornata.

Gli investigatori della Polizia di Stato avevano acquisito i filmati registrati dalle telecamere del circuito di sicurezza che hanno consentito di evidenziare una serie di indizi, sul comportamento dell’uomo e sulla sua postura, che hanno indirizzato subito le indagini nei confronti di un soggetto reatino, già noto agli uomini della Squadra Mobile per essere stato arrestato in precedenza per aver commesso una rapina in danno di una farmacia di Borgo Quinzio.

Nel corso delle indagini gli investigatori hanno anche proceduto all’analisi del traffico telefonico del cellulare e alla perquisizione dell’abitazione dell’arrestato, individuando anche l’auto utilizzata per la fuga dopo le rapine, una Toyota Yaris grigia di proprietà della sua compagna.

Le risultanze della complessa attività investigativa sono quindi confluite nell’informativa della Squadra Mobile che ha consentito alla locale Procura della Repubblica di richiedere l’emissione del provvedimento restrittivo.

L’uomo è stato arrestato la scorsa settimana presso la sua abitazione di Poggio Moiano, dove, peraltro, si trovava ristretto agli arresti domiciliari a seguito di una precedente rapina consumata lo scorso anno in danno del supermercato Conforama di Rieti.

L’arrestato è stato quindi accompagnato presso il Carcere Romano di Rebibbia a disposizione dell’Autorità giudiziaria per rispondere del reato di rapina aggravata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here